Lecce-Reggina 2 a 0. Continua la scia positiva in casa

| 19 settembre 2014 | 0 Comments

Nella quarta giornata di campionato il Lecce in casa deve dare dimostrazione di forza fisica e mentale.

Al Via del Mare, davanti ai propri tifosi, i giallorossi scendono in campo contro la Reggina alle 20.45 con Caglioni, Martinez, Lopez, Papini, Sacilotto, Abruzzese, Carrozza, Salvi, Della Rocca, Doumbia e capitan Miccoli che a causa degli acciacchi fisici non partiva titolare dalla gara di Coppa Italia contro il Foligno.

La Reggina allenata da Cozza, dal canto suo, schiera Kovacsik, Maimone, Di Lorenzo,Rizzo, Camilleri, Crescenzi, Armellino, Dall’Oglio, Masini, R. Insigne e Di Michele, ex Lecce dal 2010 all 2012 accolto dai tifosi di casa con un caloroso applauso, segno dell’affetto nei suoi confronti.

Primo brivido al minuto 6 con Della Rocca che in area di rigore avversaria cerca di sfruttare un cross proveniente dalla fascia; il numero 9 giallorosso viene però ostacolato dai difensori della Reggina e non riesce a insaccare il pallone. Nonostante l’equilibrio tattico presente nei primi 20 minuti, il Lecce sfiora il vantaggio al 18′ con Abruzzese che svetta di testa nell’area piccola e colpisce in pieno l’incrocio dei pali. Al 28′ la svolta, Romeo Papini sfrutta un calcio d’angolo e trafigge la porta avversaria con un’incornata; il primo tempo termina così sul risultato di 1 a 0.

Si riparte per la seconda frazione di gioco, non passano nemmeno tre minuti e il tandem Doumbia-Miccoli mette in crisi la difesa avversaria con uno slalom da parte del numero 11 del Lecce che libera Miccoli per il tiro al limite dell’area di rigore; il capitano salentino fa partire un tiro e porta al raddoppio la sua squadra. La squadra di casa controlla la partita e gestisce l’incontro fino al fischio finale che sancisce la vittoria del Lecce contro la Reggina.

Si era detto, bisognava dimostrare di esserci davvero e di credere seriamente nel progetto per tornare in serie B; contro un avversario sulla carta ostico e di livello ma poco pericoloso sul campo, i giallorossi si sono dimostrati caparbi dopo un avvio di partita statico che poi è stato seguito dalle due reti, dalle fiammate di Doumbia che illumina il gioca quando si proietta in avanti e dalla brillantezza di capitan Miccoli.

Mister Chini si è detto soddisfatto, continua la serie positiva del Lecce che in casa in questa stagione ha sempre vinto,così come ha confermato il mister: “

Contento anche Papini, autore del primo gol: “Mi è capitato il pallone giusto e sono riuscito a metterlo in rete, i tifosi erano un pò delusi dei risultati ottenuti fuori casa e ora è stato importante vincere. Dobbiamo dare seguito ai risultati positivi”.

L’auspicio dunque è quello di continuare e di ottenere i primi tre punti anche in trasferta, la squadra è pronta per lottare partita dopo partita e per realizzare il sogno di tutti i tifosi giallorossi

Laura Ricci

 

Tags:

Category: Sport

Lascia un commento