MA QUANTO SONO BRAVI QUELLI DELLA TAP…PENSATE CHE FANNO POMPARE GLI ALBERI

| 5 ottobre 2015 | 0 Comments

Riceviamo e come sempre volentieri pubblichiamo e qualche volta commentiamo______
Ecco il comunicato che Tap ci ha inviato.
Vedete voi se questa è una notizia, o se invece sono delle banalità messe in fila una dopo l’altra, semplicemente per  autopromuoversi, raccontandoci  quanto siano bravi e quanto si preoccupino dell’ambiente,  perché stanno effettuando un normale trattamento agli ulivi, che poi saranno spostati, quasi fossero degli oggetti e non degli organismi viventi.
Ci hanno poi assicurato che chi farà la pompatura è dotato del patentino così  siamo tutti più tranquilli,  e come se Tap ci raccontasse che i camionisti al loro servizio hanno tutti conseguiti la patente.
Insomma queste cose non si raccontano neppure a degli idioti.
Ma questi signori davvero pensano che i salentini portino l’anello al naso?

_________________________

 TRATTAMENTI  FITOSANITARI PER GLI ULIVI DELL’AREA DI CANTIERE DEL MICROTUNNEL DI TAP

 Lecce. Nel corso della prossima settimana nell’area nella quale sarà impiantato il cantiere per la realizzazione del microtunnel di approdo del gasdotto TAP, saranno sottoposti a trattamenti fitosanitari gli ulivi (circa 200) che in seguito saranno trapiantati.

Si tratta in sostanza dei normali trattamenti ai quali le piante di ulivo vengono sottoposte periodicamente e che verranno effettuati da una ditta specializzata salentina che, a maggior tutela degli alberi e dell’ambiente circostante, utilizzerà solo prodotti compatibili con l’agricoltura biologica. I lavori di trattamento (meglio noto localmente come “pompatura”) si svolgeranno nelle prime ore del giorno o all’imbrunire (secondo le corrette pratiche agricole) e saranno condotti da personale dotato di patente Spesal. L’accesso ai terreni avverrà in pieno accordo con i proprietari.

Tutti i lavori sugli ulivi (compresi quelli previsti in seguito per il trapianto) avvengono nel quadro dell’Autorizzazione Unica e delle prescrizioni ad essa connesse.

Category: Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento