banner ad

NON BASTAVANO GLI ASSURDI ABBATTIMENTI PER LA PRESUNTA XYLELLA, ORA SI CI METTONO ANCHE I LADRI DI LEGNA DA ARDERE A DISTRUGGERE ULIVI SECOLARI

| 1 dicembre 2015 | 0 Comments

(g.m.)_______Un’ Ape di colore giallo già di per sé  attira l’ attenzione, figurarsi se poi viene ripetutamente avvistata in prossimità di luoghi da cui “sparisce” legna da ardere, nelle campagne fra Copertino, Leverano, e Sant’ Isidoro. Insomma, i Carabinieri sapevano, e si erano organizzati all’ occorrenza, per sorprendere i ladri sul fatto.

E’ proprio quanto avvenuto nel pomeriggio di ieri, all’ interno della tenuta “Venturi”, dove i militari, notata l’ ormai famosa Ape gialla,  hanno sorpreso due giovani intenti a tagliare legna. Alla vista dei militari, hanno cercato di sostente l’ improbabile tesi di essere al lavoro in maniera regolare, ma ci è voluto poco per scoprire la verità.

Per di più, stavano facendo legna da ardere abbattendo piante di ulivo secolare.

Ne avevano già ammassati sessanta quintali, per un valore stimato, se rivenduta, di circa mille euro.

Così, Davide Luigi Nuzzaci, 22 anni, e Alberto Paladini, di 28, (il primo nella foto di destra) tutti e due pregiudicati e tutti e due di Leverano, sono stati arrestati in flagranza di reato e, su disposizione del pubblico ministero di turno, Francesca Miglietta, posti ai domiciliari.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento

banner ad
banner ad