ISCHIA-LECCE / MOSCARDELLI TORNA A FARE IL BOMBER SU AZIONE: DOPPIETTA E GOAL DI PAPINI, I SALENTINI RAGGIUNGONO MOMENTANEAMENTE IL BENEVENTO

| 27 febbraio 2016 | 0 Comments

di Laura Ricci______

Allo Stadio “Mazzella” alle 14.00 l’Ischia ospita un Lecce concreto ed efficace che porta a casa un tre a zero che vale il momentaneo primo posto con il Benevento.

FORMAZIONI

ISCHIA: Iuliano, Bruno, Porcino, Florio, Moracci, Savi, Kanoute, Acampora, Gomes, Di Vicino, Pepe. Allenatore Di Costanzo.

LECCE: Bleve, Alcibiade, Legittimo, Papini, Cosenza, Abruzzese, Lepore, Salvi, Moscardelli, Surraco, Sowe. Allenatore Braglia.

Arbitro Antonio Giua di Pisa, accompagnato dagli assistenti di gara Pancioni e Granci.

LA CRONACA

Primo Tempo

Fischio di inizio e immediata incursione leccese verso la porta avversaria con Moscardelli che cerca il tiro in corsa, ma spedisce sul fondo.

Al 9′ ancora Moscardelli si fa vedere in avanti con una sponda di petto in favore del compagno Surraco, bravo a farsi trovare in ottima posizione e a tirare in maniera potente verso Iuliano, protetto però dallo schermo difensivo dell’Ischia che mura il suo tentativo.

I padroni di casa prendono confidenza con il match e affacciano il muso nell’area giallorossa, chiudendo i salentini nella propria metà campo per diversi minuti.

Il Lecce riesce a non subire alcun pericolo nel momento migliore dell’ Ischia e al 26′ torna alla carica sull’asse Surraco-Lepore, quest’ultimo autore di un ottimo tiro con l’esterno del piede destro che impegna Iuliano nella deviazione in tuffo.

Gli uomini di Braglia aumentano la spinta offensiva e due minuti più tardi si rendono nuovamente pericolosi con una conclusione di testa di Alcibiade che su calcio d’angolo carambola su diversi giocatori, spegnendosi poi tra le braccia del portiere di casa.

Al 32′ la squadra del tecnico Di Costanzo commette una disattenzione fatale in fase di impostazione e permette a Moscardelli di recuperare il pallone in solitaria, di andare dritto verso la porta avversaria e di insaccare la sfera alle spalle di Iuliano sbloccando così l’incontro.

La prima frazione di gioco non offre ulteriori emozioni e si chiude con il Lecce avanti di un goal, ma con il risultato ancora aperto.

Secondo Tempo

Salgono i ritmi di gioco e la partita si fa più piacevole: i salentini rientrano in campo con il preciso intento di mettere in cassaforte il risultato e a farlo ci pensa il bomber Moscardelli che mette a segno la personale doppietta con un goal dalla media distanza segnato al 46′.

I giallorossi non si accontentano e continuano a mettere in difficoltà l’Ischia, questa volta con Surraco che lotta con la retroguardia gialloblu per poi lasciare partire un potente sinistro che termina di poco al lato del palo.

La squadra di casa accusa il colpo del doppio svantaggio, ma cerca di rimettersi in carreggiata: al 54′ Gomes cerca l’imbucata nella difesa leccese ma Bleve capisce tutto e spegne sul nascere il potenziale pericolo anticipando l’attaccante dell’Ischia.

Pochi minuti dopo Kanoute mette seriamente paura al Lecce facendosi spazio fra tre difensori salentini, trovando lo spazio utile per provare una conclusione che accarezza il legno esterno del numero uno giallorosso che lascia scorrere il pallone fuori dal campo.

Al 61′ altra occasione per i ragazzi di mister Di Costanzo con Gomes che con un’azione individuale riesce a trovare il tiro poi deviato dal vigile Bleve.

Il Lecce gestisce con calma il ritorno degli avversari e al 67′ chiude definitivamente i conti grazie al colpo di testa vincente di Papini che, su azione di calcio d’angolo, insacca il pallone a due passi dalla porta e spazza via ogni speranza dei gialloblu.

L’incontro termina con l’espulsione ai danni di Moreira, autore di un’entrata scorretta su Cosenza con il quale bisticciava da un pò di minuti.

IL GIUDIZIO

Nonostante sulla carta fosse un incontro favorevole per il Lecce, la vittoria di oggi rappresenta per i salentini un grande risultato alla luce di tre punti che pesano notevolmente in ottica classifica.

Gli uomini di Braglia non inciampano davanti all’insidia di una squadra come l’Ischia che poteva essere sottovalutata: i giallorossi sono stati bravi ad affrontare l’incontro in maniera corretta, sempre alla ricerca del goal e mai presuntuosi o leziosi.

Partita concreta, senza troppi fronzoli anche se disputata contro un avversario orfano di diverse pedine importanti.

La vittoria odierna vale il momentaneo primato in classifica in attesa del match delle 17.30 del Benevento, per ora a pari punti (quarantacinque) con i salentini.

DA RICORDARE

Ce lo ricordavamo sconsolato e piuttosto nervoso, in difficoltà sotto porta su azione e dal dischetto; oggi lo ritroviamo sorridente, soddisfatto e grintoso: è tornato il bomber Moscardelli e l’ha fatto con due goal di potenza che spazzano via ogni malumore personale.

 

 

 

Category: Sport

Lascia un commento