“Torna con me, se no ti ammazzo”, ARRESTATO GIOVANE MAROCCHINO CHE CONTINUAVA A PERSEGUITARE LA SUA EX CONVIVENTE, CON MINACCE E RICATTI

| 12 maggio 2016 | 0 Comments

(g.m.)______”O stai con me, o ti ammazzo”, “ ti brucio…”, “ti sfregio il volto”. Andata via da lui, dopo quattro anni di convivenza, la ragazza aveva dovuto subire a lungo tutto il peggio repertorio di minacce e persecuzioni, a opera di un giovane marocchino di 38 anni, H. Essalami, domiciliato a San Vito dei Normanni.

Dopo numerose denunce, poco meno di un anno fa, il giudice già aveva emesso un divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna, ma invano: intanto, non fu possibile notificargli il provvedimento, in quanto si era reso irreperibile, e poi perché aveva tranquillamente continuato con la sua condotta violenta nei confronti della ragazza, al punto da essere costretta a non uscire da casa, e a cambiare le proprie abitudini di vita.

Da gennaio, l’ assillo era diventato quotidiano e ancora più massiccio, anche con decine di sms e telefonate al giorno.

Ed era diventato anche richiesta di soldi, con il ricatto basato sulla minaccia di divulgare alcune foto intime.

Ieri, su provvedimento del sostituto procuratore della Repubblica Angela Rotondano, il giovane è stato arrestato, e messo ai domiciliari, per i reati di atti persecutori e di estorsione.

 

 

Lecce, 12 maggio 2016

 

Category: Cronaca

Lascia un commento