LE TRUFFE CON LE CARTE DI CREDITO, INQUIETANTE FENOMENO SOCIALE. MA E’ POSSIBILE DIFENDERSI – 1

| 29 Agosto 2016 | 0 Comments

di Stefania Isola * (avvocato – per leccecronaca.it)______

Un nuovo allarme è stato lanciato dalla Polizia di Stato, a seguito di truffe a mezzo di carte di credito.

Se fino ad oggi il rischio era di farsi clonare la carta, un modo non meno pericoloso è quello di copiare la serie di numeri sovrimpressi sulla carta (che servono ad identificare la stessa ed il titolare poiché contengono anche nome e cognome) e, nel caso di acquisti via web, il codice di sicurezza Cvv, ossia i tre numeri impressi sul retro.

In questo modo i truffatori possono agire liberamente “perché se riescono in qualche modo a carpirvi il numero della carta e il Cvv poi riescono a fare acquisti online a nome vostro e anche a pagarsi soggiorni in hotel“.

Questo è quanto avvenuto, poco tempo fa, ad Ischia, dove, alle spalle di alcuni dei malcapitati di turno che non immaginavano minimamente ciò che stava accadendo, i truffatori si stavano godendo beatamente le vacanze.

Il pericolo di vedersi svuotato il conto è stato sventato per il fatto che uno dei truffati aveva attivato presso la banca le notifiche via sms dei movimenti della sua carta.

In questo modo, è stato possibile identificare le operazioni sospette ed a bloccare i ladri.

Il consiglio è, quindi, quello di attivare le notifiche via sms sulla carta anche per piccoli importi e di applicare una piccola etichetta adesiva sul codice CVV, memorizzando i numeri altrove, per evitare che questi siano utilizzati fraudolentemente.

Per i titolari di apparecchiature POS, invece, la raccomandazione degli agenti è quella di segnalare immediatamente ogni operazione “sospetta”, così come è accaduto nei svariati casi registrati nei giorni scorsi sull’isola di Ischia.

Category: Costume e società, Cronaca

Lascia un commento