banner ad

‘FILMARE IL TERRITORIO’, IL SEMINARIO TENUTO A MASSAFRA DAL REGISTA LECCESE PAOLO PISANELLI

| 16 marzo 2017 | 0 Comments

di Carlo Infante______

Seminario, l’ altra sera, a Massafra, sul tema: “Filmare il territorio”; docente il regista leccese Paolo Pisanelli (nelle prime due foto).

Presso la sala dell’enoteca “FalsoPepe”, indetto da “BigSur” (Cinema del Reale/associazione culturale OfficinaVisioni), in collaborazione con la locale associazione culturale “Il Serraglio” e con “VicoliCorti” (riuscitissima festa nazionale del Cortometraggio che si tiene a Massafra, nella suggestiva piazza Santi Medici, con la direzione artistica ed organizzativa di Vincenzo Madaro. E che tratta anche di film, Fotografia, Letteratura, Teatro, Danza, Musica e Pittura. In agosto la dodicesima edizione).

Regista e corsisti sono stati accolti dal simpaticissimo Francesco Balestra (in arte “Mago Mustafà, Attore Comico del Teatro di Strada”, 62enne; foto sotto), fachiro e mangiafuoco che, negli anni Ottanta e Novanta, si esibiva a Milano (in piazza Duomo ed in piazza San Carlo) ed in televisione. Fu bersagliato dalle esose multe (mai pagate) dei vigili urbani.

 

 

Da quando rientrò a Massafra (sua città natale) nel 2003, purtroppo convive con la disoccupazione (pertanto, nel 2010, tentò il suicidio e, nel 2011, intraprese lo sciopero della fame), dunque si spera vivamente che l’amministrazione comunale possa aiutarlo presto, la sua situazione è allarmante!

Pisanelli (51enne, laureato in Architettura, diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia, già fotoreporter e fotografo di scena, già docente universitario di Cinema e Comunicazione Multimediale) è ideatore e direttore artistico della “Festa del Cinema del Reale”, rassegna internazionale che si tiene a Specchia (in luglio la 14esima edizione).

Il workshop, tra le tante altre tematiche affrontate, si è focalizzato sul cortometraggio “BarRock” (realizzato a Lecce, sotto la supervisione di Pisanelli) e su tre docufilm fra quelli di maggior successo del filmaker: “Ju tarramutu – Un viaggio nei territori della città più mistificata d’Italia” (del 2010, sul cataclisma aquilano, menzione speciale ai Nastri d’Argento 2011), “Don Vitaliano” (del 2012, su Don Vitaliano Della Sala) e “Buongiorno Taranto – Storie ai confini della realtà” (del 2014, con la partecipazione di Michele Riondino), avvincente “film realizzato insieme agli abitanti della città più avvelenata d’Europa” (ma anche di Massafra, Statte e San Giorgio Jonico).

Ricordiamo, ancora, che Pisanelli cura la rassegna cinematografica “Storie di piazza e di panchine”, nell’ambito dell’annuale “Festa delle storie” di Mesagne (in settembre la quinta edizione).

 

 

Category: Cronaca, Cultura

Lascia un commento

banner ad
banner ad