banner ad
banner ad
banner ad

OGGI MERCOLEDI’ 19 E’ ATTESA LA SENTENZA DI MERITO DEL TAR DEL LAZIO SULL’ ESPIANTO DEGLI ULIVI, E IL COMITATO NO TAP SCRIVE AI SINDACI SALENTINI, INVITANDOLI ALLA MOBILITAZIONE PER DOMANI GIOVEDI’ 20

| 19 aprile 2017 | 0 Comments

(g.p.)______Pubblichiamo qui di seguito il testo della ‘Lettera aperta ai 94 Sindaci firmatari dell’appello rivolto al Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella’ diffusa ieri dal ‘Comitato No Tap’.______

Cari Sindaci, “l’attesa” è quasi finita: mercoledì 19 il TAR del Lazio si esprimerà per confermare o meno la sospensiva di espianto degli ulivi a San Basilio.

Cosa potrebbe accadere se non dovesse essere confermata?

TAP, alla quale tutto è concesso, ritroverebbe ancora una volta un margine di manovra per continuare a svolgere il suo inutile e dannoso lavoro, finalizzato al raggiungimento di un unico obiettivo: certo non la realizzazione dell’opera bensì l’ottenimento di finanziamenti europei.

Cosa farà il Governo?

Non abbiamo motivi per credere che non si schiererà nuovamente dalla parte del consorzio azero con sede in Svizzera, nonostante il palese malaffare (un malaffare che abbiamo sempre denunciato) diventi sempre più evidente anche in seguito alle importanti inchieste condotte da Report e da L’Espresso.

Non abbiamo motivi per credere che, ancora una volta e forse più di prima, non schiererà un consistente dispiegamento di Forze dell’ordine in assetto antisommossa per schiacciare e reprimere la pacifica ma determinata opposizione a quest’opera da parte della popolazione salentina.

Lo abbiamo già visto: abbiamo tutti e tutte subito la violenza dello Stato nelle scorse settimane.

In vista di questi scenari CHIEDIAMO a tutti Voi, Primi Cittadini, di mobilitarsi già all’alba di Giovedì 20 aprile per essere al fianco della popolazione: alcuni lo hanno già fatto ma non è più tempo di delegare…DOVRETE ESSERCI TUTTI!

Non è più tempo di messaggi di solidarietà, non è più tempo di firme né tantomeno di dichiarazioni pubbliche in piazze tornate a vivere: l’unica solidarietà adesso possibile è quella da mettere in atto nei confronti del territorio, una consapevolezza attiva, una responsabilità dalla quale nessuno può né deve sentirsi estraneo.

Crediamo che i giochi non si chiuderanno facilmente.

Organizzatevi, come stiamo facendo tutti e tutte noi, determinati e uniti ogni giorno: dividetevi i compiti, unite le forze, fate i turni!

VI ASPETTIAMO AL PRESIDIO GIÀ DALLE PRIME ORE DELL’ALBA, GIOVEDÌ 20 APRILE.

UNITI SI VINCE!______

L’ APPROFONDIMENTO nei nostri articoli del 6 aprile scorso

http://www.leccecronaca.it/index.php/2017/04/06/tap-ultimora-espianto-degli-ulivi-congelato-lo-dice-il-tar-lazio/

http://www.leccecronaca.it/index.php/2017/04/06/grande-e-il-disordine-sotto-il-cielo-di-mlendugno-la-situazione-e-dunque-eccellente/

 

 

Category: Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad