banner ad
banner ad
banner ad

‘ INVASIONE DI SCARAFAGGI A LECCE CITTA’ ‘

| 12 luglio 2017 | 4 Comments

Riceviamo  volentieri pubblichiamo. Il presidente dell’ associazione ‘Sportello dei Diritti’ ci manda il seguente comunicato______

Lecce. Invasione di scarafaggi in pieno giorno anche nei portoni dei palazzi del centro città. I quartieri “centrali” maggiormente esposti. La denuncia dello “Sportello dei Diritti”: “Disinfestazione, come al solito, in ritardo”

Più della formazione della giunta cittadina e della paventata “anatra zoppa”, è l’eredità di governo lasciata che costituisce il principale problema per Carlo Salvemini.

Dieci anni di amministrazione “Perrone”, con gli ultimi veramente mossi solo da una sorta d’inerzia governativa ed assenza pressoché totale di programmazione, come più volte lo “Sportello dei Diritti” non ha mai omesso di denunciare, hanno lasciato lo sfacelo anche per ciò che riguarda la pulizia e la protezione della salute dei cittadini. Tra le tante questioni irrisolte e che si sono riproposte ciclicamente, quella della disinfestazione urbana ed in particolare dell’emergenza “scarafaggi” che coi caldi estivi esplode e diventa una vera e propria piaga per l’intero centro urbano. Proprio ieri, lo spettacolo cui hanno potuto assistere alcuni cittadini, che ce lo hanno prontamente segnalato, è stato quello di decine di blatte, in pieno giorno che “passeggiavano” tranquillamente questa mattina, intorno alle 11, nelle vicinanze della centralissima Piazza Ariosto.

Ma non solo. Già ieri nel centro storico, ma anche nei quartieri Rudiae e Ferrovia, sempre alcuni cittadini ci hanno segnalato analoga situazione. La colpa è nella mancata effettuazione tempestiva, da parte dell’amministrazione uscente, di un’efficace opera generale di deblattizzazione programmata in tempi utili e prima del periodo clou di schiusa delle uova di questi temibili insetti.

È, quindi, quantomai urgente, nell’impossibilità di porre rimedio all’assenza di programmazione preventiva imputabile esclusivamente al governo cittadino precedente, di agire con le necessarie disinfestazioni prima che la presenza “pacifica” e usuale per il periodo, si tramuti in una vera e propria sanitaria. I blattodei sono, infatti, possibili vettori di virus, batteri, protozoi, nematodi, cestodi, a loro volta responsabili di affezioni più o meno gravi. Fra le possibili affezioni trasmesse attraverso la contaminazione degli alimenti sono citate la dissenteria, la salmonellosi, l’epatite A, la poliomielite, la malattia del legionari. Gli scarafaggi, inoltre, trasmettono antigeni che causano l’insorgenza dell’asma.

Category: Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Comments (4)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Ufficio Stampa Comune di Lecce - tramite mail scrive:

    A seguito di numerose segnalazioni da parte di cittadini, che lamentano la presenza per le vie della città di blatte e altri insetti, si rende noto che il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, ha convocato per la prossima settimana in Comune la ditta incaricata dello svolgimento dei servizi di disinfestazione e deblattizzazione delle strade cittadine.

  2. Giovanni D' Agata - tramite mail scrive:

    Non possiamo non rivolgere un plauso al neosindaco Carlo Salvemini per aver accolto immediatamente l’appello dello “Sportello dei Diritti” che avendo preso atto di quella che è una vera e propria “emergenza scarafaggi” a Lecce, ha convocato d’urgenza la ditta responsabile delle disinfestazioni.
    È chiaro, rileva Giovanni D’Agata, presidente “Sportello dei Diritti” che stante la situazione – dovuta ai ritardi nella programmazione della deblattizazione a livello generale, dovuta alle croniche carenze programmatiche della giunta uscente, come più volte abbiamo segnalato – gli interventi dovranno essere di natura emergenziale con la conseguenza di una maggior spesa per le casse comunali per evitare una vera e propria “crisi sanitaria” paventata dall’esplosione del fenomeno, accresciuto esponenzialmente a causa dei grandi caldi di questa prima parte d’estate. Ma ciò rende ancor più evidente che nel prossimo futuro bisognerà agire in via preventiva, programmando un’efficace opera generale di deblattizzazione stabilita in tempi utili e prima del periodo clou di schiusa delle uova di questi temibili insetti, con conseguente minore aggravio di spesa nel bilancio comunale.

  3. Ufficio Stampa Comune di Lecce - tramite mail scrive:

    Questa mattina il sindaco di Lecce Carlo Salvemini ha incontrato a Palazzo Carafa le ditte che si occupano degli interventi di disinfestazione, derattizzazione e deblattizzazione della città di Lecce (l’Ati Pan.Eco srl e Del.Co. Srl).
    L’incontro si è svolto alla presenza del dirigente del settore Ambiente Fernando Bonocuore.

    Alle ditte il sindaco ha manifestato l’esigenza di un maggiore impegno a tutela dell’igiene e della salute pubblica nell’espletamento del servizio di disinfestazione sull’intero territorio comunale. Alle aziende è stato chiesto una maggiore prontezza anche nella comunicazione alla cittadinanza del calendario degli interventi (che inviamo in allegato), perché i leccesi vengano avvisati tempestivamente del passaggio notturno dei mezzi utilizzati per la disinfestazione.

    Dall’incontro, inoltre, è scaturita l’esigenza di un maggiore coordinamento degli Uffici comunali con quelli di Acquedotto Pugliese, ente responsabile degli interventi di deblattizzazione sulla fogna nera (il Comune è invece responsabile degli interventi sulla fogna bianca).

    Per assicurare la piena riuscita degli interventi a favore dell’igiene pubblica il Comune di Lecce sarà inoltre impegnato in una campagna di verifica del rispetto dell’Ordinanza dirigenziale n. 589 del 29/04/2016 che ordina a “tutti gli amministratori condominiali nonché ai proprietari dei singoli fabbricati”, quindi anche attività artigianali e commerciali, di provvedere alla deblattizzazione delle reti fognarie e delle fosse settiche private oltre alle griglie di raccolta delle acque attinenti alle parti comuni.

  4. Ufficio Stampa Comune di Lecce - tramite mail scrive:

    Di seguito il calendario degli interventi di disinfestazione e deblattizzazione a cura dell’A.T.I. Del.Co Pan.Eco.

    Interventi di disinfestazione anti zanzara.
    Gli interventi si svolgono nell’arco di due giorni durante i quali viene assicurata la copertura di tutta la città.

    24 25 luglio
    31 luglio 01 agosto
    07 08 agosto
    21 22 agosto
    04 05 settembre
    18 19 settembre
    02 03 ottobre

    Interventi di deblattizzazione e di eliminazione delle larve di zanzara.
    Gli interventi interessano tombini, bocche di lupo, fontane pubbliche, aree stoccaggio RSU, parchi e giardini pubblici. L’ultimo intervento di questo tipo si è svolto nei giorni 13 e 14 luglio. I prossimi:

    17 18 agosto
    14 15 settembre

    Gli interventi si svolgono in una finestra temporale dalle 23 alle 6 del mattino. Tutti i mezzi delle ditte incaricate degli interventi sono muniti di gps e di un sistema di localizzazione che consente all’amministrazione di verificare l’avvenuto passaggio nelle vie cittadine. L’ordine di copertura delle zone della città viene stabilito volta per volta. Il processo di miscelazione in acqua dei liquidi insetticidi utilizzati dalle aziende avviene sotto la vigilanza dell’Asl e del Direttore dell’esecuzione del contratto, geom. Marco Cannone.

Lascia un commento

banner ad
banner ad