banner ad
banner ad
banner ad

MOGOL DI NUOVO NEL SALENTO A LUI TANTO CARO / IL PAROLIERE FA TAPPA AD OSTUNI E POI A BRINDISI

| 20 settembre 2017 | 1 Comment

di Antonella Elefante______ L’estate, si può dire, è ormai giunta al capolinea, visti anche gli abbassamenti di temperatura negli ultimi giorni. Bene, finisce l’estate ma non è detto che con essa finiscano gli eventi  nel Salento; tant’è vero che proprio nell’Alto Salento -nonché a Ostuni e Brindisi–  si terranno due eventi senz’altro emozionanti. Il Cinema Teatro Roma di Ostuni, infatti, questa sera ospiterà Mogol che emozionerà il pubblico con i suoi più grandi successi dello storico sodalizio musicale, i quali saranno riproposti dalla band “New Era” in veste rock.
Lo stesso evento si terrà anche domani sera, giovedì 21 settembre, presso il Nuovo Teatro Verdi di Brindisi. Lo spettacolo unisce il sound delle canzoni di Lucio Battisti e Giulio Mogol con un rock graffiante e ottimamente suonato. Nel repertorio brani quali «Mi ritorni in mente», oltre ad altri titoli di grande successo come «Anche per te», «La canzone del sole», «Fiori rosa, fiori di pesco», «29 settembre», «Emozioni», «Io vivrò», «Mi ritorni in mente», «Con il nastro rosa», «Sì, viaggiare», «Insieme a te sto bene», «La collina dei ciliegi» e «Pensieri e parole». Mogol racconterà aneddoti legati alla sua collaborazione con Battisti e con altri big della musica italiana.

L’ingresso, per i due appuntamenti, è libero fino ad esaurimento posti. Ad ogni modo, a fronte delle numerose richieste, l’Amministrazione comunale di Brindisi ha previsto di allestire un maxischermo, che sarà posto nel piazzale antistante il teatro, per offrire tutti i momenti della serata.

La presenza di Mogol nel Salento non deve stranire.Tra a fine degli anni Sessanta e i primi anni Settanta, infatti, Battisti e Mogol acquistarono una villa col mare  – che è quella che vediamo in foto- davanti a Torre Squillace, in contrada Scianuli, nei pressi di Sant’ Isidoro, la dotarono di sala di registrazione e per alcuni anni la usarono quale loro ‘buen ritiro’ ispiratore, in cui nacquero alcune delle loro celeberrime canzoni.
Oltretutto già nel dicembre scorso, il cantante Simone Cristicchi durante il suo concerto a Taranto, ha dialogato sul palco con Mogol, il quale ha svelato al pubblico ricordi e aneddoti della sua vita.
Per questo motivo, per Mogol, tornare nel Salento è come tornare a casa propria.

Tags: , ,

Category: Cultura, Eventi

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Mr brown ha detto:

    Dite come è andata! Mogol dal “Salento” se n’è scappato… quando è cominciato lo scempio del abusivismo edilizio a porto cesareo.

Lascia un commento

banner ad
banner ad