A LECCE E CORATO LA GUIDA VINIBUONI D’ ITALIA

| 28 Febbraio 2018 | 0 Comments

C’è grande attesa per la presentazione della guida Vinibuoni d’Italia del Touring Club Italiano, che per l’anno 2018 ha scelto prima la città di Lecce e poi Corato quale sede della consegna dei diplomi alle aziende che sono state premiate.

Il settore dei vini rappresenta uno dei settori che meglio tiene alta la bandiera del made in Italy ed è inevitabile che ne nascano delle guide, così come vi sono le guide con tutti i casino mobile presentati da Casinoguru.it.

 

 

L’appuntamento nel centro barocco è a partire dalle ore 18:30 dell’1 marzo, presso il ristorante “Malcandrino”, sulla strada provinciale per Monteroni. All’evento, parteciperanno i produttori pugliesi e sarà possibile degustare i vini premiati quest’anno con la Corona e la Golden Star. La degustazione prenderà il via alle 20 dopo la consegna dei diplomi e si protrarrà fino alle 22: sarà possibile assaggiare qualcosa come 26 vini, accompagnati ovviamente da stuzzichini di ogni genere, previo il pagamento di un ticket da 10 euro all’ingresso. Incluso nel biglietto, anche un calice per ciascun partecipante.

Dopo l’appuntamento di Lecce dell’1 marzo, la replica avverrà il 16 dello stesso mese presso il ristorante “La Locanda di Beatrice” di Corato (SP231 km 34.200). Anche in questo caso, l’evento prenderà il via alle ore 18:30 con la consegna dei diplomi, mentre l’apertura dei banchi di degustazione avverrà alle 20 e proseguirà fino alle 22. Identico il funzionamento rispetto alla tappa di Lecce: il ticket da 10 euro dà la possibilità di degustare 26 vini, stuzzichini vari e di avere un calice in regalo per sorseggiare meglio il vino anche a casa.

Vinibuoni d’Italia a Lecce: le new entry

Nella Vinibuoni d’Italia del Touring Club Italiano per l’anno 2018, intanto, si segnalano diverse new entry: curata a livello nazionale da Mario Busso e a in Puglia da Andrea De Palma, la guida conferma che il tessuto imprenditoriale enoico pugliese è altamente vivace e attivo. La guida Vinibuoni d’Italia, da sempre ispirata alla valorizzazione delle tradizioni locali e del made in Italy, dà ancora una volta un segnale preciso fornendo ai consumatori il quadro completo del vino italiano sul mercato nazionale ed internazionale. Si tratta di una pubblicazione unica non solo tra i confini italici, infatti, ma anche a livello continentale, poiché è la sola che si occupa di vini da vitigni autoctoni, ossia quelli prodotti al 100% da vitigni che si trovano nella Penisola da almeno 300 anni.

La guida Vinibuoni d’Italia rappresenta inoltre un grande esempio di trasparenza e competenza, poiché alla sua realizzazione collaborano qualcosa come 80 degustatori riuniti in 26 commissioni di lavoro regionali. Altro caso più unico che raro in Italia, la finale per l’assegnazione dei riconoscimenti più importanti, ossia la Corona e la Golden Star, avviene con un evento pubblico e aperto alla partecipazione dei media. E il pubblico, rappresentato principalmente da operatori, winelovers e ristoratori, può partecipare alla segnalazione dei vini da premiare con il proprio voto, tramite l’iniziativa “Oggi Le Corone Le decido Io”.

Category: Costume e società, Cronaca, Eventi

Lascia un commento