banner ad
banner ad

L’ ADDIO A SALVATORE MELELEO

| 2 agosto 2018 | 1 Comment

(g.p.)______E’ morto oggi Salvatore, detto Totò, Meleleo, a lungo parlamentare democristiano e già sindaco di Lecce. Aveva 89 anni.

Nativo di Corigliano d’ Otranto, da imprenditore aveva avviato il marchio famoso negli anni Settanta con l’ acqua locale, “Eureka”, allora immancabile nei ristoranti e nelle pubblicità dell’ epoca.

Laureato in medicina e medico, ma con la passione della politica, nelle file della Dc.

Fu sindaco di Lecce per una intera legislatura, dal 1977 al 1983, e poi ancora pure in quella succesiva, ma per pochi mesi.

A seguito della corrente andreaottiana, diventò deputato al parlamento per tre legislature.

Il crollo della così detta Prima Repubblica lo colse impreparato, come tutta l’ antica, vecchia classe dirigente democristiana.

Fu ancora senatore con l’ Udc, dal 2001, al 2006, ma era ormai un’ altra cosa.

Non c’erano più le correnti democristiane, le preferenze, il rigore morale, i caminetti e i conciliaboli, le pubbliche virtù, insomma tutto quello in cui egli si distinse, da protagonista, nelle stagioni degli anni dorati, della Lecce da bere. Con l’ acqua Eureka, naturalmente.

 

 

Category: Cronaca

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Carlo Salvemini - tramite mail ha detto:

    Sindaco e parlamentare, medico e imprenditore, Salvatore Meleleo è stato un protagonista della vita politica ed economica della città di Lecce e del Salento, ed è rimasto fino all’ultimo un punto di riferimento per tanti cittadini.
    La sua esperienza a Palazzo Carafa e quella successiva di parlamentare della Democrazia Cristiana e dell’Udc hanno segnato un’esistenza dedicata al servizio dei cittadini, nel segno degli ideali che hanno ispirato il suo lungo cammino.
    La città oggi saluta con rispetto e gratitudine un uomo che si è adoperato a favore della crescita del territorio, del benessere dei leccesi e dei salentini. Ai suoi cari, ai parenti e ai tanti amici che hanno accompagnato il suo cammino, vanno le mie condoglianze.

Lascia un commento

banner ad
banner ad