banner ad

COMICHE CONTINUE, CALCIO ANCORA NEL CAOS E QUESTA SERA LA GIUSTIZIA SPORTIVA HA DECISO DI NON DECIDERE: RIMANDATO IL VERDETTO FINALE PER SERIE B E C

| 7 settembre 2018 | 0 Comments

(Rdl)______Il giorno del giudizio finale, delegato a Roma al Collegio di Garanzia del Coni, dopo la lunga notte del 13 agosto, in cui la Lega di serie B, con la ‘copertura’ ottenuta solo in extremis dalla Federazione, decise che quest’ anno non ci sarebbero stati ripescaggi e il campionato sarebbe stato a diciannove squadre.

Iniziato in mattinata, e prolungatosi fino a sera (nella foto).

Una valanga di ricorsi, perplessità di calciatori e detentori dei diritti televisivi a parte, presentati da Ternana, Siena, Pro Vercelli, Novara e Catania, che ritengono illegittima la decisione della Lega.

Riaprire subito il campionato a ventidue squadre, come la scorsa stagione? E se sì, chi fra le cinque pretendenti potrà prendere il posto delle tre ‘radiate’ in precedenza, per altri motivi, dalla giustizia sportiva, Avellino, Bari e Cesena? E ancora in tal caso, in che modo riaprire il campionato, già iniziato da due giornate e in sosta questo fine settimana?

Ecco su cosa doveva decidere oggi il massimo organo della giustizia sportiva.

Contemporaneamente la questione è finita anche in sede di giustizia ordinaria. Il Catania ha denunciato per abuso d’ufficio il commissario straordinario della Federazione Italiana Gioco Calcio Roberto Fabbricini.

Ovvio, la decisione del collegio di garanzia della giustizia sportiva influirà direttamente sull’ iter processuale della denuncia penale.

Questo, lasciando ancora a parte le polemiche sulle pregresse decisioni della giustizia sportiva in serie A, ormai andate, e il fatto che il campionato di serie C, la Lega Pro, non è ancora partito, in attesa delle decisioni di oggi.

Insomma, un punto infimo per l’ intero sistema calcio italiano.

E qual è stata la decisione?

Alla fine, in serata, il responso: nulla. decisione rimandata. Lo ha spiegato (spiegato?) il presidente del Collegio di Garanzia dello sport Franco Frattini: “Siamo giunti a una conclusione di riflettere su tutti gli argomenti che le parti ci hanno presentati in tre ore e mezzo di discussione. Non sarebbe stato serio decidere in un’ora e mezzo. Domani sarebbe in programma il sorteggio della Serie C? Questo dipende dalla Serie C. Noi abbiamo valutato che domenica la B non si gioca. Molto peggio sarebbe stato, e il Collegio mai lo avrebbe fatto, decidere frettolosamente su una questione cosi’ delicata.

Io per primo non avevo un’idea che avevo maturato prima, abbiamo ascoltato, rifletteremo. Credo che tra lunedì sera, massimo martedì mattina, decideremo in via definitiva”.______

LA RICERCA nel nostro articolo del 13 agosto scorso

LA LEGA (DI SERIE B) CE L’HA DURO E TIRA DRITTO, CAMPIONATO A 19 SQUADRE. ‘STASERA LE COMICHE, MA C’E’ IL CALENDARIO. LA PRIMA DEL LECCE A BENEVENTO

Category: Cronaca, Sport

Lascia un commento

banner ad
banner ad