banner ad

DIARIO DEL GIORNO / MARTEDI’ 19 FEBBRAIO 2019

| 19 febbraio 2019 | 0 Comments

Buongiorno! Oggi è martedì 19 febbraio 2019.

San Proclo.

Dal pomeriggio, è Luna Piena.

In questa fase, la Luna si trova dietro la Terra; uomini, animali, piante percepiscono chiaramente una forza che corrisponde al cambiamento di direzione degli impulsi della luna da crescente a calante. E’ un momento di massima potenzialità dell’energia vitale.
I sonnambuli si muovono nel sonno, le ferite sanguinano di più, si registra un aumento di incidenti e violenza, nascono più bambini.

In giardino, le erbe medicinali colte in luna piena sprigionano maggiori forze, gli alberi ora potati potrebbero morire, la concimazione è più efficace.
Lo stesso tipo di energie della luna piena si ritrova nella fase dell’ovulazione: fertilità, pienezza di energia, sia fisica, sia emotiva.

Ezra Pound è stato il più grande poeta americano di tutti tempi e il 19 febbraio 1949  ricevette il primo Premio Bolligen di poesia dalla Fondazione Bolligen e dall’Università di Yale

Ezra Weston Loomis Pound, questo il nome completo del poeta,  è stato un poeta saggista e traduttore statunitense, che trascorse la maggior parte della sua vita in Italia.

Visse per lo più in Europa e fu uno dei protagonisti del modernismo e della poesia di inizio XX secolo. Costituì, assieme a Thomas Stearn Eliot,  la forza trainante di molti movimenti modernisti, principalmente dell’imagismo e del vorticoso,  correnti che prediligevano un linguaggio d’impatto, un immaginario spoglio e una netta corrispondenza tra la musicalità del verso e lo stato d’animo che esprimeva, in contrasto con la letteratura vittoriana e con i poeti georgiani.

Durante gli anni trenta e quaranta espresse ammirazione per Mussolini  trasferitosi in Italia nel 1924, sostenne il regime fascista fino alla caduta dellaq repubblica Sociale. Catturato dai partigiani, venne consegnato alle forze armate degli Stati Uniti d’America, dove fu sottoposto a processo per tradimento. Dichiarato incapace, fu detenuto tredici anni in un manicomio giudiziario fino a quando, liberato, tornò in Italia dove trascorse gli ultimi anni della sua vita.

 

 

Proverbio salentino: ALLI PERIEDDHI E ALLI SPENTURATI NI CHIOE A NCULU PURU SE STANU SETTATI.
Ai poveri e agli sventurati gli piove nel culo pure se sono seduti.
Questo proverbio ne ricorda un altro che è: lu cane secuta lu strazzatu.
Insomma i poveri sono quelli che sono sempre più esposti a qualsiasi intemperia.

Category: Costume e società

Lascia un commento

banner ad
banner ad