banner ad
banner ad

CONTINUA LA DEVASTAZIONE DEL NOSTRO TERRITORIO, E SIAMO SOLAMENTE ALL’INIZIO. ECCO LO SCEMPIO IN ATTO DEL GASDOTTO TAP/SNAM A BRINDISI, PROSECUZIONE DI QUELLO DI MELENDUGNO

| 15 marzo 2019 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. Il Movimento No Tap della provincia di Brindisi ha diffuso questa notte il seguente comunicato, insieme alla foto qui riprodotta______

Attenzione: SNAM ha iniziato i lavori di ampliamento della Centrale Interconnessione TAP/SNAM di Contrada Matagiola.

Il gasdotto TAP/SNAM in costruzione, un “tubicino” 56 pollici, cioè grande 1,40 metri, lungo 55 KM da Brindisi a Melendugno, squarcerà il Salento in due.

Recintata la pista a macchia di leopardo fino agli uliveti biologici dell’azienda De Marco, poi la pista recintata fiancheggia Tuturano, passa a 20 metri dal cimitero, poi a tratti fino alla stazione di Tuturano. Da li recinzione fissa fino alla superstrada Brindisi-Lecce, uscita Torchiarolo.

Fissa lungo le mura del sito archeologico di Valesio e quasi continua fino a strada Squinzano-Casalabate. Da li è stata per ora solo picchettata la pista, passando davanti a Santa Maria di Cerrate, unico luogo FAI della Puglia, attraversando ulivi monumentali e fiancheggiando la riserva naturale del Rauccio e corrisponde per un tratto alla Via Francigena Leucadense, che in quel tratto sarà distrutta l’antica pavimentatura…

Saranno “interferiti” 8603 ulivi, di cui 300 monumentali, e con le nuove norme rischiano tutti di essere eradicati se presentano qualche ramo secco, anche con solo esame visivo, perchè tutto il percorso del gasdotto SNAM ricade in zona infetta…


Tutto ciò mentre SNAM lancia con grande successo il “Climate Action Bond sia per finanziare investimenti green sia con il progetto Snamtec, un piano per ridurre del 25% le proprie emissioni di metano al 2025” (fonte ilSole24ore) e dichiara un utile di 1 miliardo di euro per il 2018 e promette ai suoi azionisti un dividendo pari anche per il 2019.
Tutto ciò mentre domani in tutto il mondo si sciopera per il clima contro i fossili come il metano, mentre Mattarella s’impegna per il clima, mentre il Ministro per l’Ambiente Costa e Macron sono in Kenia a promettere misure e impegni per il clima, qui in Salento costruiamo nuovi gasdotti che ci impegneranno per i prossimi 30 anni….
Vi aspettiamo tutti il 17 marzo ore 9 alla manifestazione di Melendugno.______

LA RICERCA nei nostri articoli dell’ 11 febbraio e dell’ 11 marzo

TAP/SNAM PRONTI AD ESPIANTARE MIGLIAIA DI ALTRI ULIVI, LI HANNO GIA’ ‘ETICHETTATI’ PER LA DEPORTAZIONE O LA CONDANNA A MORTE. COSI’, CON LA COMPLICITA’ DEI POLITICI LORO ASSISTENTI, STANNO PER STRAVOLGERE ALTRI 55 CHILOMETRI DI TERRITORIO

CORTEO NO TAP A MELENDUGNO DOMENICA 17

Category: Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad