banner ad

SERIE B, DECISIONI DELLA GIUSTIZIA SPORTIVA E ORDINARIA

| 23 maggio 2019 | 0 Comments

(Rdl)______Esattamente come prima che cominciasse, questa estate, così ora che è finito, il campionato di serie B nel caos in un guazzabuglio difficile da districare fra giustizia sportiva, e ordinaria. Anzi, non è ancora finito.

Al momento le uniche certezze sono le promozioni di Brescia e Lecce in serie A, e le retrocessioni di Carpi e Padova in B, come da verdetti del campo.

Il Foggia spera ancora. Dopo che la giustizia sportiva gli aveva dato torto a tutti i livelli, la giustizia ordinaria gli ha dato ragione: i play out si devono fare, o almeno questa mattina il Tar del Lazio ha accolto il suo ricorso, sospendendo la decisione del Consiglio direttivo della Lega di Serie B con cui erano stati cancellati. Ritorna a tremare la Salernitana, che sarebbe costretta quindi a giocarsi in un turno di andata/ritorno la permanenza nella cadetteria proprio contro il Foggia. Quella di oggi è comunque solo una “sospensiva”: decisione di merito in camera di consiglio collegiale, sempre al Tar del Lazio, prevista per l’ 11 giugno. E siamo già nell’assurdo…

Ma potrebbe ancora arrivare di peggio…

Questa sera era previsto l’ultimo grado di giudizio, e di merito, della giustizia sportiva, presso la Corte d’Appello Federale, a Roma, in merito al ricorso presentato dal Palermo avverso la squalifica, l’esclusione dai play off e la retrocessione diretta in serie C. Niente da fare, per un problema che non si è capito di quale natura fosse, relativo al presidente, la decisione è stata spostata al 29 maggio.

Tutto ancora on discussione…Mentre, come è noto, nel frattempo i play off per decidere la terza promossa in serie A sono in fase di avviato svolgimento.

 

Category: Sport

Lascia un commento

banner ad
banner ad