banner ad

ULTIME DI CRONACA NERA IN BREVE

| 10 luglio 2019 | 0 Comments

(e.l.)_____Una brutta storia di maltrattamenti in famiglia arriva questa mattina da Ostuni, dove gli agenti della Polizia di Stato del locale Commissariato (nella foto) sono intervenuti per porre fine ad una convivenza diventata impossibile, come rilevato, grazie alle loro indagini, dal magistrato.

Ad un uomo di 42 anni, di nazionalità albanese, è stato notificato un provvedimento del gip di allontanamento dalla casa familiare, con contestuale obbligo di mantenersi a non meno di duecentocinquanta metri dalla moglie e dai luoghi abitualmente frequentati dalla donna.

Le violenze, sia fisiche, sia psicologiche, accertate si sono protratte per diverso tempo e sono state messe in atto anche alla presenza delle figlie minori.

 

Un giovane di 36 anni, di Milano, domiciliato a San Foca, Francesco Marco Durali, è stato arrestato dai Carabinieri di Melendugno perché trovato in possesso di oltre diciassette chili di marijuana, e di cinquantotto piante. Si trova ora in carcere.

 

Un uomo di 51 anni di Galatina, Marcello Chirenti, con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri di Gallipoli perché trovato in possesso di trentanove grammi di eroina. Si trova ora ai domiciliari.

 

Cinque patenti di guida ritirate per guida sotto l’effetto di alcol. E’ il principale esito dell’operazione di controllo del territorio effettuata nella notte dai Carabinieri di Tricase nella zona di alcuni locali notturni della costa adriatica.

 

Un piede di porco, tre coltellacci, un’ accetta, e materiale vario utile per mascherarsi: e’ quanto è spuntato fuori questa notte da una Bmw fermata a Gagliano del Capo e perquisita dai Carabinieri perché ritenuta sospetta. Gli occupanti, padre e figlio, sono stati denunciati a piede libero.

 

Sequestrata un’autocarrozzeria di Cutrofiano e denunciato a piede libero il titolare, perché non in regola con le norme di smaltimento dei rifiuti speciali.

 

Scoperto e denunciato a piede libero un uomo di Melendugno, che in un terreno di sua proprietà aveva accatastato rifiuti pericolosi, come materiali di plastica, rottami ferrosi, pneumatici fuori uso e lastre di amianto.

 

Brucia in un terreno agricolo di cui è affittuario rifiuti costituiti da scarti di legno e plastica, ma scoppia un incendio e, con i pompieri, arrivano anche i Carabinieri della Forestale, che lo hanno denunciato a piede libero. E’ accaduto questa mattina nei pressi di Gallipoli di 45 anni.

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento

banner ad
banner ad