banner ad

DIARIO DEL GIORNO / VENERDI’ 12 LUGLIO 2019

| 12 luglio 2019 | 0 Comments

Buongiorno! Oggi è venerdì 12 luglio 2019.

San Paterniano.

A Lecce il nostro amico fotografo Pablo Peron festeggia il suo compleanno: auguri!

E’ il compleanno del talento di Bari vecchia, Antonio Cassano. Fantantonio, nato il 12 luglio del 1982, è stato uno dei calciatori italiani più discussi degli ultimi anni. Famose sono le sue “cassanate”, così vengono chiamate le tante bizzarrie che lo hanno accompagnato durante la sua carriera. L’esordio in Serie A è avvenuto con la maglia del Bari, sua città natale, poi ha vestito le maglie di Roma, Real Madrid, Sampdoria, Milan, Inter, Parma e nuovamente Sampdoria. Nel 2003 ha esordito nella Nazionale Italiana con la quale è stato vice-campione d’Europa nel 2012.

Nella vignetta che il nostro quotidiano on-line pubblicò nel 2012, viene rappresentato l’episodio che molti lettori ancora ricorderanno, quando durante un’intervista-trabocchetto fu chiesto a Cassano cosa ne pensava dei gay: lui dopo aver detto che non aveva pregiudizi in merito, alle insistenze del giornalisti, per far capire che la cosa non lo toccava per niente disse “alla fin fine so’ cazzi loro”. Bastò questo per determinare la reazione del suo concittadino l’allora Presidente della Regione Puglia, Niki Vendola, che con fare paternalista diede tutta una serie di spiegazioni al povero Cassano, che si dovette sorbire una pubblica reprimenda.

Proverbio salentino: TE SUTTA NNU BUENU MESCIU NNU BUENU DESCIPULU.
Da sotto ad un buon maestro (esce) un buon (allievo) discepolo.
Da un buon Maestro si apprendono non solo i segreti del mestiere, ma sopratutto la disciplina del lavoro, il modo di porsi di fronte ai problemi che giornalmente si presentano, nonché il comportamento da tenere con tutti.

 

Category: Costume e società

Lascia un commento

banner ad
banner ad