banner ad

L’ ADDIO A GIOVANNI SEMERARO

| 20 luglio 2019 | 3 Comments

(d.g.)_______

Si è spento questa mattina nella clinica Petrucciani di Lecce, Giovanni Semeraro. Lutto nel mondo del calcio e non solo. Aveva 82 anni.

Che le sue condizioni fossero critiche si era già capito dal primo ricovero al Vito Fazzi, per uno scompenso cardiaco, due settimane fa; oggi la notizia che il suo cuore ha smesso di battere.

Così il Salento piange un grande uomo, uno dei suoi più grandi imprenditori e soprattutto l’ex  presidente del suo Lecce.

In un comunicato appena diffuso, “l’U.S. Lecce esprime il più profondo cordoglio per la scomparsa di Giovanni Semeraro, che dal 1994 al 2012 è stato patron ed azionista di rifermento del sodalizio giallorosso. Ha scritto pagine indelebili della storia del calcio leccese. I risultati sportivi sotto la sua gestione hanno consolidato e rafforzato la notorietà del club a livello nazionale. Tutta la famiglia dell’U.S. Lecce si stringe attorno al dolore che ha colpito la famiglia”.

Category: Cronaca, Sport

Comments (3)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Adriana Poli Bortone - tramite mail ha detto:

    Ci mancherà tanto Giovanni per la sua presenza così importante che ha avuto nella città sia per le sue doti umane, sia per le sue capacità imprenditoriali.
    Siamo vicini a Elena e alla famiglia con tanto affetto.

  2. Dario Stefàno - tramite mail ha detto:

    Oggi é un giorno triste, perché ci porta via un salentino eccezionale, che ha dato lustro alla storia di questa nostra terra, che ci ha regalato traguardi, costruito ambizioni e poi esperienze straordinarie che ci hanno donato notorietà e fama. Giovanni Semeraro è stato un uomo generoso, ma anche un grande innovatore. Un imprenditore di successo, pur rimanendo carico di umiltà e attenzioni. Un pezzo di storia che nessuno potrà cancellare e che ci accompagnerà sempre, perché dovrà essere stimolo ma anche ricchezza valoriale.

  3. Ilaria Valentini ha detto:

    Caro Presidente, il tuo sorriso illuminerà sempre il nostro cielo. Ti ho tanto pensato negli ultimi tempi e tanto avrei voluto venirti a trovare. Ti ricordo sempre con affetto. La tua intelligenza speciale, la velocità del tuo pensiero e quella simpatia naturale oltre a un’innata eleganza, una leggerezza che riusciva a volare aldisopra della posizione da te occupata, non si poteva non ammirarti. Mancherai moltissimo. A tutti noi.
    Con affetto sincero
    Ilaria (mi chiamavi Adalgisa, ridendo)

Lascia un commento

banner ad
banner ad