FOTO ITALIA COV 19 – MOSTRA FOTOGRAFICA VIRTUALE

| 5 maggio 2020 | 0 Comments

Fototoitalia19 è un progetto nato dall’interrogativo di Giuseppe Bolognini: in che modo questa restrizione degli spazi e dilatazione del tempo intervengono sulla nostra ricerca fotografica?

A tal quesito hanno risposto 19 fotografi Italiani che imbracciando la camera hanno raccontato la dilatazione spazio-temporale che stanno vivendo. Coinvolti in prima persona, a volte unici soggetti delle loro opere, i fotografi mostrano uno sguardo lucido sulla situazione surreale che stiamo affrontando. Il loro è uno sguardo duale che cinge tanto il domestico quanto lo spazio esterno, come in una perenne trincea, immersi tra paura e perplessità, i fotografi osservano.
Attraverso questi scatti, si ha una visione della nostra attualità, del nostro sistema emozionale al tempo della pandemia.

La fotografia come strumento per raccontare la dilatazione del tempo e del pensiero.

La riflessione visiva è divenuta espressione dando vita ad una mostra virtuale, che spera di abbattere i confini spaziali per arrivare all’attenzione di tutti.

#fotografodacasa #iorestoacasa

 

#FotoItaliaCOV19

Mostra fotografica virtuale Dal 5 maggio 2020 sul sito www.fotoitaliacov19.it

Rintracciare tracce di vita nel quotidiano, indagare lo spazio domestico, esplorare i confini attorno a noi, nella zona comfort della propria casa . Ma anche nei pressi del proprio domicilio, con uno sguardo alla propria vita e a ciò che respira nei perimetri limitrofi: nasce con questo scopo il progetto del fotografo Giuseppe Bolognini, docente dell’Accademia di belle arti di Lecce.

In mostra fotografie concepite in queste settimane di lockdown da Giuseppe Bolognini; Kash Gabriele Torsello; Michela Fabrocino; Pierluigi Bolognini; Stefano Guindani; Stefano Schirato; Gianni Cuna; Ennio Marasco; Bruno Barillari; Alfonso Catalano; Antonio Ruscigno; Marco Piovanotto; Mari Giaccari; Giorgio Sitta; Prisca Tozzi; Marco Balsarini; Alessandro Bianchi, Michela Ceccherini; Aniello Barone, Marco Minischetti.

Perlustrare oggetti, orizzonti intimi, osservare la luce, la sua metamorfosi nello spazio personale: la mostra virtuale consentirà al pubblico di immergersi in un’atmosfera sospesa, tra realtà e sogno, nella surrealtà delle settimane che rimarranno per sempre nella storia degli uomini di questo tempo.

Tutti i fotografi, restando nelle loro rispettive case rispettando le regole imposte dal governo italiano, non hanno inteso rinunciare alla sperimentazione sul linguaggio e a spingere ulteriormente i confini della propria ricerca.

Category: Cultura, Eventi

Lascia un commento