ARRESTATI A BRINDISI TRE IMPRENDITORI PER BANCAROTTA FRAUDOLENTA E TRUFFA AI DANNI DELLO STATO

| 25 maggio 2021 | 0 Comments

(e.l.)______Al termine di indagini mirate, coordinate dal pm Antonio Negro, i militari della Guardia di Finanza di Brindisi (nella foto, il Comando Provinciale) hanno arrestato tre persone, sulla base delle ordinanze emesse dal gip Antonio Saso.

Sono accusate di bancarotta fraudolenta e truffa aggravata in danno dello Stato. In pratica, secondo gli inquirenti, si sono appropriati per fini personali e stile di vita lussuoso, dei fondi di una società privata, per cui avevano chiesto finanziamenti statali, oltre che di altri beni mobili ed immobili.

 

In carcere sono finiti Antonio Ingrosso, 48 anni, di Brindisi, ex assessore comunale, e Flavio Elia, 36 anni, di Lecce; ai domiciliari invece il padre di Antonio, Vincenzo Ingrosso, 73 anni, di Brindisi.

Sono state sequestrate le società, la Processi Speciali srl, dichiarata fallita, e la M.p.s. srl, che operano nel settore della produzione di componenti per aerei.

A carico degli arrestati, disposto il sequestro preventivo di valori pari alle somme erogate dallo Stato.

Category: Cronaca

Lascia un commento