DIARIO DEL GIORNO / DOMENICA 12 SETTEMBRE 2021

| 12 settembre 2021 | 0 Comments

Buongiorno!

Oggi è domenica 12 settembre 2021.

Santissimo Nome di Maria.

A Copertino il nostro amico Pino Giuseppe Imbriani festeggia il suo compleanno: auguri!

 

1919 – Impresa di Fiume: Gabriele d’Annunzio a capo di 2500 legionari al motto di “O Fiume o morte” occupa la città di Fiume.

1943 – Benito Mussolini viene liberato dalla sua prigione a Campo Imperatore, sul Gran Sasso d’Italia, da un commando tedesco guidato dal maggiore dei paracadutisti Harald-Otto Mors e dal capitano delle SS, Otto Skorzeny.

1979 – Pietro Mennea fissa, alle Universiadi del Messico, il record mondiale sui 200 m che durò per ben 17 anni con il tempo di 19″72

1990 – Viene firmato il Trattato sullo stato finale della Germania tra la Repubblica Federale di Germania (RFT), la Repubblica Democratica Tedesca (DDR), e le quattro potenze che occuparono la Germania alla fine della Seconda guerra mondiale. Con esso, iniziò il processo che portò alla riunificazione tedesca.

 

 

Proverbio salentino: LU TROPPU STROPPIA

Il troppo stroppia.

Persino con la bontà non bisogna eccedere, infatti un altro proverbio salentino recita: “tre fiate bueno è uguale a fessa”. L’abbondanza esagerata, la grande fortuna, la ricchezza smodata possono diventare controproducenti. Ogni eccesso è negativo. Espressione molto comune che usa ancora il verbo stroppiare, variante di storpiare antica e popolare, chiaramente influenzata da un accostamento a “troppo”.

Il proverbio che significa propriamente che l’eccesso guasta tutta la quantità, la deforma, la sciupa o corrompe, viene inteso comunemente come se la quantità stessa non ne permettesse la gestione, l’utilizzo, il contenimento intendendo il verbo derivato da “troppo”. Così si dice: il troppo è troppo, ogni troppo è troppo.

 

 

Category: Costume e società

Lascia un commento