DIARIO DEL GIORNO / MERCOLEDI’ 29 SETTEMBRE 2021

| 29 settembre 2021 | 0 Comments

Buongiorno!

Oggi è  mercoledì 29 settembre 2021.

Santi Arcangeli Gabriele, Michele e Raffaele.

Auguri a tutti coloro i quali portano questi nomi!

E auguri di buon compleanno alla nostra amica Fabiana Lanotte, che a Barletta compie 43 anni.

 

Da questa notte siamo in Luna in Ultimo Quarto.

Da sempre l’uomo, per garantirsi la sopravvivenza, è vissuto in costante armonia con i molteplici ritmi della luna; molti monumenti significativi dell’antichità dimostrano quanta importanza gli antichi attribuissero all’osservazione e all’influenza degli astri e della luna.
Darwin, nella sua “Origine dell’uomo”, dice: l’uomo, come le belve e persino gli uccelli, è soggetto a quella misteriosa legge per la quale certi processi normali quali la gravidanza, la crescita delle piante, la maturazione dei frutti, e il decorso delle malattie, dipendono dai periodi lunari.
I nostri antenati avevano infatti scoperto che:
– molti fenomeni della natura (maree, nascite, ciclo mestruale, …) sono in relazione col corso lunare
– molti animali si regolano con la posizione della luna: ad es., gli uccelli raccolgono il materiale per i loro nidi solo in certi periodi, perché i nidi si asciughino più in fretta dopo la pioggia
– numerose attività quotidiane, come cucinare, mangiare, tagliarsi i capelli, lavorare in giardino, potare, concimare, lavare, fare uso di medicinali, raccogliere erbe medicinali sono soggetti ai ritmi lunari.

Quando la luna è fra terra e sole, noi non la vediamo: ci mostra la sua faccia scura. E’ luna nuova.
Poi la parte luminosa compare e aumenta (luna crescente) fino ad arrivare alla luna piena. Poi decresce (luna calante) fino a tornare alla fase di luna nuova.
A ogni fase della luna corrisponde nella natura un diverso stato energetico.

Come detto, da questa sera, Luna calante, in ultimo quarto.

Questa fase è un momento di consolidamento, bisogna lasciarsi alle spalle quanto acquisito per avanzare; è un buon periodo per rompere le relazioni e i contratti d’affari, disintossicarsi e depurarsi.

Il corpo dispensa energia; si tende a non ingrassare anche se si mangia di più, le operazioni riescono meglio, le faccende di casa pure, in particolare quelle che hanno a che fare con il pulire, il lavare, lo sciacquare.

E’ il momento giusto per dipingere e laccare (i colori si asciugano meglio), nonché per effettuare tagli ritardanti dei capelli (compresa la depilazione) e per i massaggi rilassanti e disintossicanti.
Al contrario, nel mondo vegetale i succhi si ritirano verso la radice, la terra è più ricettiva: per questo vanno piantate o seminate in luna calante le verdure che crescono sotto terra.

Sono i giorni giusti per effettuare i trattamenti contro i parassiti e contro le erbacce; anche le potature sono favorite; se una pianta o albero non cresce più o è malato, in luna calante si taglia la cima (meglio se verso la luna nuova). Le verdure a foglia (insalate, spinaci, cavolo bianco e rosso) vanno piantate in questa fase.
Lo stesso tipo di energie della luna calante si ritrovano nella fase che segue l’ovulazione, in cui l’ovulo è stato rilasciato, ma non fecondato; è un fase caratterizzata da un enorme rilascio di energia all’interno di sé, che se non viene positivamente incanalata può anche sfociare in una crescente irrequietezza, distruttività, rabbia e frustrazione.

 

 

1995. Il presidente degli Stati Uniti Bill Clinton ammette pubblicamente per la prima volta l’esistenza della base segreta militare denominata Area 51.

 

 

La Valerianella è una pianta da insalata, conosciuta anche come valeriana o soncino, che in Italia ha una crescita spontanea ma questo periodo dell’anno è ideale per la semina. Fiorirà in primavera, con i suoi fiori bianchi o azzurri e, senza richiedere grossi cure, può raggiungere i 30-40 centimetri di altezza.

Varietà: esistono due gruppi, quelle con seme e rosetta di foglie grossi, adatta ad un clima autunnale, e quella con rosette piccole, adatte ad un clima invernale.
Clima e terreno: predilige il clima temperato e teme asciutto. Preferibilmente terreni argillosi e non troppo lavorati.
Consociazione: con cavoli, porri ed altri ortaggi.
Semina: da luglio a inizio autunno.
Concimazione e cure colturali: non necessita particolari concimazioni. Procedere spesso con diradamento per separare le piantine e coprire con paglia l’orto in caso di forti gelate.
Raccolta: solitamente si raccoglie quando c’è una piantina con parecchie foglie. sarebbe da consumare in breve tempo dalla raccolta in quanto tende ad appassire troppo presto.

 

Proverbio salentino: A CHIANGERE STU MUERTU SU LACRIME PERDUTE
A piangere questo  morto sono lacrime perdute.
Disperarsi o stare a rimuginare su qualcosa che ci ha procurato danno,  è inutile, bisogna non pensarci più e andare avanti. Altrimenti sprecando tempo ed energie, oltre a ciò che abbiamo perso si aggiunge un ulteriore danno che è quello, di non produrre e pianificare il futuro, facendoci distrarre da quanto accaduto in passato.

 

Category: Costume e società

Lascia un commento