DIARIO DEL GIORNO / SABATO 4 DICEMBRE 2021

| 4 dicembre 2021 | 0 Comments

Buongiorno!

Oggi è sabato 4 dicembre 2021.

La Chiesa festeggia santa Barbara, venerata pure dagli Ortodossi.

Tanti cari auguri a tutte le Barbara che ci leggono!

Vissuta nel III secolo dopo Cristo, nativa della Bitinia, odierna Turchia, divenne molto famosa nel medioevo e il suo culto molto popolare, perché considerata protettrice contro i fulmini e le morti improvvise e violente.

È invocata contro la morte improvvisa per fuoco, perciò gli esplosivi ed i luoghi dove vengono conservati sono spesso chiamati “santabarbara” in suo onore. È patrona dei minatori, degli addetti alla preparazione e custodia degli esplosivi, degli armaioli e più in generale, di chiunque rischi di morire di morte violenta e improvvisa.

Molto invocata dai militari, è anche la protettrice della Marina Militare, del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, delle armi di Artiglieria e Genio.

Fra i comuni italiani di cui è patrona, in Puglia, nel Salento c’è Miggiano.

 

Da questa mattina è Luna Nuova.

Questa fase è un momento di passaggio e grande trasformazione, caratterizzato da una forte energia rinnovatrice.

Ad esempio, chi digiuna in luna nuova, previene molte malattie poiché il corpo ha una maggiore capacità di disintossicarsi; è il giorno più propizio per liberarsi dalle cattive abitudini; alberi malati, dopo la potatura (che deve avvenire in luna calante), possono guarire.
Lo stesso tipo di energie della luna nuova si possono ritrovare nella donna nei giorni di flusso mestruale: sono giorni di rilascio di energie e trasformazione, in cui l’energia fisica e quella mentale sono al minimo, affiorano le emozioni e l’estrema sensibilità che caratterizza questi giorni  può rendere il mondo esterno troppo pesante da affrontare.

 

 

Cinque anni fa, 4 dicembre 2016. In Italia si tiene il terzo referendum costituzionale della storia repubblicana. Viene bocciata la riforma voluta dal governo a guida Pd di Matteo Renzi, che annuncia le sue dimissioni.

 

 

Proverbio salentino: PANE FENA A QUANDU DURA, LU MEIRU A MESURA
Pane sino a che dura, il vino misurato.
Per cui si può mangiare a sazietà mentre invece bisogna essere molto misurati quando si beve, anche del buon vino.

Category: Costume e società

Lascia un commento