ARTISTI SALENTINI / IL VERISMO DI VINCENZO CIARDO

| 31 Dicembre 2021 | 0 Comments

di Raffaele Polo______

Era un vero intellettuale, versatissimo per l’arte pittorica, appresa e sperimentata in ambiente napoletano nel primo Novecento, tanto da essere denominato dalla critica sovente approssimativa come ‘verista partenopeo’.

Intendevano come Napoli fosse un’alternativa a Parigi, per chi volesse apprendere, soprattutto, le tecniche più tradizionali e continuare ad inspessire la folta schiera dei ‘figurativi’ che, in altre sedi, erano disprezzati e considerati il nemico da abbattere.

Vincenzo Ciardo (Gagliano del Capo, 1894-1970) riesce, unico nel suo genere, a recepire le sollecitazioni dei francesi, degli avventurosi ricercatori di novità in pittura. E lo fa, assimilando modi nuovi di gestire pennelli e colori, situandosi tra chi privilegiava le ‘macchie di colore’ e chi si accodava comodamente alla reazione verso ogni forma di ‘verismo’.

E così, interpreta e crea un suo specifico mondo pittorico, rivisitando il Salento e i suoi caratteristici colori con la sua nuova e originale maniera di gestire il colore. Senza indulgere più di tanto nella sottile ricerca del ‘particolare’, come aveva appreso nelle botteghe d’arte napoletane, ma anche senza mettere da parte le tecniche e le nozioni apprese in tanti anni di studio e sperimentazioni.

Ciardo scrive, è un ottimo ‘Uomo di penna’, e viene coinvolto nelle sperimentazioni e nelle ricerche dei nomi intellettuali più importanti della nostra realtà culturale, da Comi alla Corti, sino a Donato Valli: affronta argomenti di critica, storia e letteratura e, contemporaneamente, partecipa attivamente a tutte le mostre e concorsi più importanti della realtà nazionale e internazionale.

Il suo bagaglio culturale gli consente di eccellere, tanto che i suoi dipinti vengono perennemente ospitati, tra l’altro, nel Sancta Santorum del capoluogo campano, ovvero il museo di Capodimonte e San Martino.  Artista solitario fu uomo difficile, di pochissime parole, ma prodigo di consigli e pronto ad ogni confronto con i giovani artisti, da lui sempre considerati benevolmente.

Category: Cultura

Lascia un commento