DIARIO DEL GIORNO / VENERDI’ 1 LUGLIO 2022

| 1 Luglio 2022 | 0 Comments

Buongiorno!

Oggi è venerdì 1 luglio 2022.

Santa Ester.

La nostra amica musicista leccese Eleonora Fullone festeggia il suo compleanno: auguri!

 

1° luglio 1951 -Esordio di Capitan Miki

Esce in edicola il primo albo del celebre fumetto Capitan Miki.

Capitan Miki è un fumetto uscito per la prima volta in formato striscia il 1 luglio 1951 (tre anni dopo Tex), edito da Editoriale Dardo. Ebbe un grande successo e arrivò a superare le 500 000 copie settimanali. Oggi è considerato ‘old fashion’ e ‘cult’, al pari di Blek, Pedrito el Drito, Tiramolla, Akim, Piccolo Sceriffo ed altri eroi del fumetto popolare nostrano degli anni Cinquanta.
I protagonisti sono un ranger del Nevada e i suoi fedelissimi aiutanti Doppio Rhum e Dottor Salasso.

 

 

 

A San Giovanni Rotondo il 1° luglio del 2004, dopo dieci anni di lavori, è stata inaugurata e consacrata la Chiesa di Padre Pio, conosciuta anche come Santuario di San Pio. Commissionata dall’ordine dei frati minori cappuccini della provincia di Foggia e progettata dall’architetto Renzo Piano, l’opera è stata finanziata in buona parte dalle offerte dei pellegrini.

La chiesa è una delle più grandi in tutta Italia e può contenere al suo interno fino a settemila persone. Nel corso degli anni l’opera di Renzo Piano è stata più volte criticata a causa del suo stile moderno, ritenuto eccessivo da alcuni, sicuramente lontano dallo stile delle chiese più tradizionali e con soluzioni non convenzionali nella divisione in navate, nella pianta e nelle decorazioni interne.

 

 

Proverbio salentino: CI PACA NTICIPATU ENE MAL SERVITU
Chi paga in anticipo viene servito male.
Era il proverbio che di solito veniva citato quando si affidava il lavoro ad un artigiano (nnu mesciu), e questi chiedeva un congruo acconto.
L’esperienza  ha dimostrato che in effetti capita proprio così. L’artigiano preso dalle mille incombenze quotidiane, tasse, tributi, clienti morosi, spesso deve correre alla ricerca di contante per far fronte ai propri debiti. Così capita che indipendentemente dalla sua volontà tende a trascurare chi ha già pagato, portando a termine il lavoro da cui può prendere più soldi e correre ai ripari.
Quindi quando commissionate un lavoro ad un artigiano sarebbe bene dare un giusto anticipo, non più di un terzo, in modo che il maestro possa comprare la materia prima, e pagarlo appena ha finito il lavoro, in questo modo potete stare tranquilli che la prossima volta non sarete trascurati.

 

Category: Costume e società

Lascia un commento