DIARIO DEL GIORNO / MERCOLEDI’ 13 LUGLIO 2022

| 13 Luglio 2022 | 0 Comments

Buongiorno!

Oggi è mercoledì 13 luglio 2022.

Sant’ Enrico. Buon onomastico a tutti i nostri amici e lettori che portano questo nome!

Da questa sera siamo in Luna Piena (Superluna).

In questa fase, la Luna si trova dietro la Terra; uomini, animali, piante percepiscono chiaramente una forza che corrisponde al cambiamento di direzione degli impulsi della luna da crescente a calante. E’ un momento di massima potenzialità dell’energia vitale.
I sonnambuli si muovono nel sonno, le ferite sanguinano di più, si registra un aumento di incidenti e violenza, nascono più bambini.

In giardino, le erbe medicinali colte in luna piena sprigionano maggiori forze, gli alberi ora potati potrebbero morire, la concimazione è più efficace.
Lo stesso tipo di energie della luna piena si ritrova nella fase dell’ovulazione: fertilità, pienezza di energia, sia fisica, sia emotiva.

Come oggi, nel 1917 si verifica la terza apparizione della vergine Maria ai pastorali di Fatima in Portogallo. Le due precedenti si verificarono il 13 maggio e il 13 giugno.

Guerra civile spagnola. Tra il 12 luglio e il 13 luglio 1936 ci furono il sequestro e l’uccisione del leader dell’opposizione monarchica Josè Calvo Sotelo a e il tentativo di uccidere Gil Robles, leader dei democristiani di destra, messa in atto da alcuni ufficiali di polizia di simpatie socialiste come ritorsione per l’omicidio dell’ufficiale di polizia José Castillo, simpatizzante socialista e membro di un’organizzazione comunista per militari.  Le forze nazionaliste insorsero contro il governo del Fronte Popolare eletto qualche mese prima.
I capi della sollevazione armata furono i generali Francisco Franco, Emilio Mola, Gonzalo Queipo deLlano e Josè Enrique Varela. Il navarrese e carlista generale Josè Sanjurjo fu il leader incontestato del sollevamento militare, ma rimase ucciso tre giorni dopo l’inizio della rivolta in un incidente aereo che qualcuno ritiene provocato da un attentato dinamitardo, il 20 luglio 1936, mentre si recava in Spagna per prendere il controllo delle forze insorte. Francisco Franco, al comando delle truppe ammutinate di stanza in Africa e dei legionari del Tercio, prese la guida delle forze nazionaliste del sud della Spagna, il generale Emilio Mola di quelle del nord.

Dopo la morte nel 1937 di quest’ultimo, Francisco Franco rimase il comandante indiscusso di tutti i nazionalisti e gestì gli eventi in modo tale che alla fine della guerra non ci sarebbe stata opposizione interna a un suo governo.

I partecipanti attivi nella guerra civile coprivano l’intero arco delle posizioni politiche e ideologiche dell’epoca. Le file nazionaliste comprendevano: i fascisti della falange i carristi,  e i monarchici legittimisti, i nazionalisti spagnoli, la maggior parte dei conservatori  e la parte preponderante del clero cattolico. Appartenevano allo schieramento opposto: i repubblicani propriamente detti, gli autonomisti baschi,  asturiani e catalani, i socialisti, i comunisti, gli anarchici,  di varie ideologie e i trotskisti, del POUM.

Il  13 luglio del 1954 moriva la celebre pittrice messicana Frida Kahlo. E’ stata una delle principali protagoniste della scena culturale della prima metà del Novecento ed è ancora oggi una fra le pittrici più popolari di sempre. Il 21 giugno del 2001 è la prima donna latinoamericana ad essere rappresentata su di un francobollo degli Stati Uniti, con un suo autoritratto datato 1933.

Molto apprezzata dall’ambiente surrealista ne prese le distanze, affermando: «Pensavano che anche io fossi una surrealista, ma non lo sono mai stata. Ho sempre dipinto la mia realtà, non i miei sogni.».

Le sue ceneri sono oggi conservate nella sua Casa Azul, al centro di Coyoacan, sede del museo che porta il suo nome.

Proverbio salentino: OSCE ACQUA CRAI IENTU TUTTU CANGIA A NNU MUMENTU
Oggi acqua domani vento tutto cambia in un momento.

Category: Costume e società

Lascia un commento