DIARIO DEL GIORNO / DOMENICA 25 SETTEMBRE 2022

| 25 Settembre 2022 | 0 Comments

Buongiorno!

Oggi è  domenica 25 settembre 2022.

San Cleofa.

Da questa notte siamo in Luna Nuova.

Questa fase è un momento di passaggio e grande trasformazione, caratterizzato da una forte energia rinnovatrice.

Ad esempio, chi digiuna in luna nuova, previene molte malattie poiché il corpo ha una maggiore capacità di disintossicarsi; è il giorno più propizio per liberarsi dalle cattive abitudini; alberi malati, dopo la potatura (che deve avvenire in luna calante), possono guarire.
Lo stesso tipo di energie della luna nuova si possono ritrovare nella donna nei giorni di flusso mestruale: sono giorni di rilascio di energie e trasformazione, in cui l’energia fisica e quella mentale sono al minimo, affiorano le emozioni e l’estrema sensibilità che caratterizza questi giorni  può rendere il mondo esterno troppo pesante da affrontare.

Il 25 settembre del 1896 nasce a San Giovanni di Stella, in provincia di Savona, Alessandro “Sandro” Pertini, presidente della Repubblica dal 1978 al 1985 e unico esponente del Partito Socialista Italiano a ricoprire tale carica, “il presidente più amato dagli Italiani”.

Ehi, amici dal pollice verde, regolatevi un po’, siamo già al giorno 25 ed entro la fine di settembre, come abbondantemente preannunciatovi, bisogna:

seguire le piantine seminate o interrate nei mesi precedenti; seminare e trapiantare in terreno aperto: cicorie, indivie, radicchi e lattughe; valeriana, rucola, spinaci, cipolle, ravanelli; scarducciare i carciofi, ridando terra e concimando; continuare l’imbianchimento di sedani, indivie e fi nocchi. Cominciate a riattivare gli impianti di copertura; ripulire arbusti e siepi dalle parti secche sfiorite; fare talee di fuxie, lillà, rose, ortensie, e forsizie, utilizzando rami legnosi di un anno; rinfoltire il tappeto erboso.

Proverbio salentino: MEGGHIU INVIDIA CA PIETA’
Meglio invidia che pietà.
Erano dei profondi conoscitori dell’animo umano coloro che coniarono questo modo di dire.
Infatti quando siamo in disgrazia, tutti, conoscenti e amici si impietosiscono, a parole ci esprimono la loro solidarietà, ma poi o prendono le distanze per non essere in qualche modo coinvolti, o addirittura approfittano del momento di debolezza dell’altro per trarne vantaggio.
Quando invece si è in una situazione invidiabile, finanziariamente, o perché si occupa una posizione di prestigio,  tutti si mettono a disposizione.

Category: Costume e società

Lascia un commento