SAN CATALDO, MISS OVER E BABY TALENTO.

| 31 agosto 2014 | 0 Comments
Un tutt'uno di fascino e talento per una delle ultime serate dell'estate ieri, al New Sweet Paradise di San Cataldo. 
Giovanni Conversano ha condotto il Gran Galà Miss Over & Baby Talento: un esperimento che ha visto insieme, in passerella e nella prova di abilità, la bellezza over 30 e il talento di bambini dai 3 ai 13 anni. 

"Con queste due categorie ho pensato di poter racchiudere sia la bellezza che il talento in un tributo, trasformato in un galà, rivolto al fascino intramontabile della donna e al talento in erba, che va coltivato e sviluppato, dei più piccoli. Lavorando con i più piccoli, infatti, cerco di incentivare le loro qualità che dovranno, col tempo, migliorare con lo studio e la tecnica. E' importante, però, che questi baby talenti si abituino sin dalla giovane età ad esercitare e puntare sulle proprie caratteristiche distintive.
Il concorso di Miss Over, invece, qui al Sud, è una mia scommessa. In altri territori è già ben radicato, ma nel nostro spesso la donna ha timore di mettersi in gioco superati i 30. Con questo concorso abbiamo dimostrato che ci sono moltissime donne che hanno voglia di farsi ammirare poiché la bellezza e il fascino dai 30 ai 60 anni è sempre una caratteristica peculiare della donna, intramontabile", ha dichiarato in proposito Giovanni Conversano.

La manifestazione è stata divisa in alcuni momenti: dopo la passerella a due, miss over e baby talento, in abiti eleganti, è stata la volta di una giovane cantante, Carola, per poi lasciare spazio al defilé in costume da bagno delle over. Infine, le miss e i baby talenti si sono esibiti in una prova di abilità che li ha visti alle prese con il ballo, la recitazione e il canto. 

Al termine della serata, la giuria, capitanata da Tonino Piccinno, maestro e coreografo, e composta da Novella Giancane e Francesco Palumbo di The King of Graphic, Susy Emiliano di The Secret Beauty, Franco Petrachi, autore di The best Salento, Giuseppe Bove, titolare di Lukrezia Gioielli, Dario Stefanelli, addetto stampa della Svicat Rugby, e Annarita Mele, delegata di Cuore Amico, ha consegnato il verdetto: la Miss Over più votata è stata Alina Nita, una bellezza mediterranea e scultorea, mentre il baby talento vincitore è stato quello di Claudia Presicci, 13enne che ha incantato il pubblico con la sua performance canora-recitativa. 

Il premio per la coppia di Miss Over e Baby Talento è stato vinto da Alina Nota e Francesco Funedda, piccolo talento della Break dance. 

Tutti i partecipanti, infine, hanno ricevuto una medaglia e un attestato di partecipazione rilasciato da Csen Moda e Spettacolo, ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI che, pertanto, dà diritto ai crediti scolastici per i piccoli concorrenti.

Category: Costume e società

Lascia un commento

banner ad
banner ad