MINACCIÒ I CARABINIERI, TORNA AI DOMICILIARI PER VIOLAZIONE DEGLI OBBLIGHI DI DIMORA

| 16 settembre 2014 | 0 Comments

Nel pomeriggio di oggi i militari della Stazione Carabinieri di Castrignano del Capo (LE) hanno tratto in arresto NICOLÌ Fausto di Patù, censito BB.DD.FF.PP.  in esecuzione di Ordinanza di Custodia Cautelare agli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Lecce – ufficio GIP , dott. Brancato. L’uomo era già stato destinatario di eguale misura cautelare lo scorso luglio 2014 a seguito delle minacce proferite ad un Carabiniere che gli aveva sequestrato l’autovettura poiché sprovvisto di patente.  Il NICOLÌ, dopo gli arresti domiciliari aveva richiesto ed ottenuto una misura cautelare più lieve cioè l’obbligo di dimora che lo vincolava a restare nel comune di residenza; ciò nonostante l’uomo lo scorso 29 agosto 2014 non curante degli obblighi aveva deciso di andare a Gallipoli presso la struttura turistica dell’Aquasplash.

I militari della Stazione di Castrignano appreso ciò procedevano al controllo dell’uomo all’interno della struttura. Immediata la segnalazione al Tribunale di Lecce che con altrettanta solerzia emetteva il provvedimento cautelare atteso che tale inosservanza ha posto in evidenza l’assoluta insofferenza del Nicolì al rispetto di regole, prescrizioni e controlli dell’autorità, come del resto si evince dai fatti oggetto del primo arresto e dall’assenza di remore a guidare più volte senza patente. Esperite le formalità di rito  l’arrestato è stato tradotto presso il proprio domicilio di Patù agli arresti domiciliari.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento