SPOT PUBBLICITARIO COL PRETESTO DELLA BENEFICIENZA

| 27 aprile 2015 | 0 Comments

(Rdl)______Cerimonia di consegna questa mattina (nella foto) di un defibrillatore automatico donato dall’ associazione “Gesti di Vita Onlus” al Comune di Lecce, nella persona del sindaco, Paolo Perrone. L’ ufficio- stampa del comune di Lecce ci ha inviato il seguente comunicato, che pubblichiamo qui di seguito integralmente, quale chiaro esempio di come il pubblico elemosini dal privato quello che dovrebbe assicurare di suo; di cosa si celi dietro la sedicente beneficienza in termini di personalismi; e di quali e quanti interessi economici si nutra la sanità______

Paolo Perrone: “Vogliamo dotare la città e i luoghi pubblici in particolare di defibrillatori di quartiere che verranno messi a disposizione dei cittadini che saranno in grado di utilizzarli. L’obiettivo è quello di costruire una rete ad hoc. Al momento sono state posizionate apparecchiature mediche al liceo Palmieri, al Comando di Polizia locale, alla Scuola di Cavalleria, alla Clicocom e all’Hilton Hotel. Poter contare su un defibrillatore rappresenta una discriminante tra la vita e la morte. L’iniziativa di oggi è un esempio concreto di un’alleanza efficace tra la Pubblica Amministrazione e il privato sociale”. 

Chi acquista un Dae (defibrillatore automatico esterno) può ottenere significativi sgravi fiscali. Alcuni istituti di credito presenti in città sono pronti ad acquistare un proprio defibrillatore.

Ad ogni buon conto, l‘autorizzazione finale all’utilizzo del defibrillatore spetta al 118.

Il Dae – ha spiegato il dottor Luigi Fuggiano, componente della Commissione medica del Comune di Lecce – è una macchina semplice da usare: non bisogna, dunque, avere particolari timori nel gestirla in quanto chi la utilizza non ha alcuna responsabilità penale; al contrario, una eventuale omissione di soccorso rappresenterebbe un reato molto grave”. 

Grande soddisfazione è stata espressa da Veronica Carlino, responsabile del progetto Gesti di vita dal 2005: “”Sono veramente lieta di riscontrare finalmente tanta attenzione da parte di Istituzioni e privati sul tema. Il territorio è finalmente maturo per recepire l importanza di una rete laica dell’emergenza che intervenga prima, per vicinanza, dei soccorritori del 118 e supporti il loro lavoro nell’obiettivo di salvare sempre più vite. Istituzioni pubbliche, private, sanitarie e non sanitarie, istituti bancari, federazioni sportive e strutture turistiche e balneari stanno scegliendo di aderire a Gesti di Vita, fidandosi di un progetto in piedi da 10 anni e nato dalla volontà del presidente Raffaele Caione, ex primario della Rianimazione di Lecce. Il progetto già nel 2005 scelse come partner tecnico Zoll Medical, azienda americana specializzata nella produzione di defibrillatori di altissimo standard qualitativo; questi apparecchi sono da un ventennio in uso presso ospedali e Servizio emergenza-urgenza 118: garantire una continuità e conformità tecnologica tra ospedale, 118 e territorio favorisce il lavoro dei professionisti dell’emergenza che possiedono Zoll nei loro mezzi e che si trovano a lavorare con un unico stesso linguaggio. Ma non solo: una macchina di massima resistenza, di facile ed economica gestione, unica ad esser dotata di software pediatrico e guida al massaggio cardiaco ma, soprattutto, di comprovata affidabilità, può soddisfare al meglio il nostro desiderio di assicurare ad ognuno di noi una chance di sopravvivenza in più. Abbiamo bisogno dell’aiuto e del coinvolgimento di tutti; una città cardioprotetta è a beneficio di tutti, un vero gesto di vita!”.

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento