COSTRETTA A SALIRE IN MACCHINA E SEQUESTRATA, GIOVANE BADANTE MAROCCHINA VIOLENTATA SENZA PIETA’ NELLE CAMPAGNE DI CERFIGNANO. ARRESTATO IL PRESUNTO AGGRESSORE, SUO CONNAZIONALE

| 10 giugno 2015 | 0 Comments

(t.l.)______Nuovo, drammatico episodio di violenza contro le donne. Vittima una ragazza marocchina di 25 anni, violentata da un suo connazionale di un anno più grande. E’ accaduto una settimana fa a Cerfignano, una frazione di Santa Cesarea Terme, ma solamente questa mattina se ne è avuta notizia. La ragazza sta cercando di riprendersi dal trauma, assistita da sanitari, dell’ ospedale di Scorreano, dove si trova ancora ricoverata, e da psicologi, dopo aver avuto nei giorni scorsi numerose crisi, sfociate in atti autolesivi. Il violentatore è stato arrestato nella serata di ieri dai Carabinieri.

Questi i fatti, secondo la ricostruzione degli inquirenti. Martedì dell’ altra settimana la giovane, che a Cerfignano fa la badante, è stata avvicinata da un amico, che l’ ha fatta salire in macchina, una Golf grigia, e poi l’ ha portata in una vicina campagna, dove con la forza ha abusato di lei, costringendola a una rapporto sessuale completo, sordo alle proteste e alle implorazioni di lei, ancora vergine

Poi l’ ha riaccompagnata a casa, sporca, dolorante e sanguinante.

Grazie all’ aiuto della sorella, la ragazza ha raggiunto l’ ospedale di Scorrano, dove medici e infermieri hanno messo poco a capire quanto era avvenuto, sollecitando la denuncia della giovane ai Carabinieri.

Poiché già noto alle forze dell’ ordine, per spaccio di stupefacenti, il giovane è stato individuato, e poi arrestato ieri pomeriggio. Il presunto violentatore, Khalid Harbi (nella foto), ha lasciato numerose tracce di dna, sottoposte ad analisi. Unite alle testimonianze già raccolte, potrebbe essere inchiodato alle proprie responsabilità. ne sono convinti il pubblico ministero Giuseppe Capoccia e il gip Alcide Maritati. Pesantissimi i capi di accusa di cui il giovane marocchino dovrà rispondere, sin dal primo interrogatorio di garanzia previsto a breve: sequestro di persona e violenza sessuale.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento