I MAGISTRATI STANNO FACENDO QUELLO CHE NON HAN FATTO POLITICI E SCIENZIATI / IL MOSTRO COLPITO ANCORA, CON UN SOLO ALTOFORNO DOVRA’ CHIUDERE

| 29 giugno 2015 | 0 Comments

(Rdl)______Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Taranto, Martino Rosati, ha rigettato la richiesta di facoltà d’uso dell’Altoforno 2 dell’Ilva, posto sotto sequestro preventivo dal sostituto procuratore Antonella De Luca. Inoltre ha confermato il no alla facoltà d’ uso.

Il provvedimento era stato adottato lo scorso 18 giugno nell’ambito dell’inchiesta sull’incidente costato la vita al 35enne operaio Alessandro Morricella, per cui ci sono dieci indagati per il reato di omicidio colposo.

Ora l’ azienda si rivolgerà al tribunale del Riesame, ma intanto il provvedimento è confermato. Se sarà ancora così negli ulteriori passaggi legali, l’ Ilva sarà in crisi definitva. L’ altoforno è è dismesso, quelli 1 e 5 sono fermi per lavori, resta solamente il 4, ma è opinione corrente fra gli esperti del settore che un’ azienda di tal genere non possa sopravvivere con un solo altoforno.

Insomma, là dove non hanno pensato, per negligenza, per incapacità, per vere e proprie complicità acclarate e collusioni, i politici, e dove non sono potute arrivare nemmeno gli scienziati, a volte pateticamente sedicenti tali, che, sia pur in maniera frammentaria e riduttiva, hanno comunque in qualche modo documentato le responsabilità dirette delle emissioni nocive nelle morti per tumore e nelle malformazioni genetiche dei bambini, ecco, per le morti dirette degli operai sul luogo di lavoro, ma certo per giustizia omnicomprensiva e globale, ci sta pensando la magistratura. Ancora una vola, sono i magistrati a fare la Storia in Italia. Il mostro va verso la chiusura sotto i colpi devastanti per lui, ma benefici per tutti, dei magistrati.

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento