MELFI-LECCE/ SENZA SURRACO E MOSCARDELLI, SALENTINI ALLA RICERCA DELLA CONFERMA IN TRASFERTA

| 23 ottobre 2015 | 0 Comments

di Laura Ricci___

Sarà Melfi-Lecce la partita della conferma per mister Braglia e i suoi, che hanno riassaporato la vittoria in casa contro l’Ischia, ma che devono dare continuità ai risultati positivi.

I salentini, grazie ai tre punti conquistati, si sono portati all’undicesimo posto salendo un piccolo gradino della classifica, con nove punti, a cinque lunghezze di distanza dalla Casertana capolista.

Domani allo stadio “Arturo Valerio” di Melfi, alle ore 15.00, il tecnico del Lecce dovrà rimaneggiare ulteriormente la formazione titolare: con i gravosi infortuni di Surraco (problemi al piede destro) e Moscardelli (problemi alla colonna dorsale, out per circa due settimane), Braglia sarà costretto a inventarsi qualcosa per sopperire alle due assenze.

Fino alla fine la soluzione rimarrà un’incognita, vista la formazione schierata “a sorpresa” nella scorsa giornata, ma è certo che il tecnico giallorosso dovrà scegliere se affiancare a Curiale una punta tra Doumbia e Diop che possa prendere il posto di Moscardelli, o se mantenere l’attaccante come unico terminale offensivo.

Per il centrocampo, probabile partenza dalla panchina dell’appena rientrato Stefano Salvi, vittima di un infortunio che dall’inizio della stagione lo tiene lontano dal campo.

L’avversario- In una classifica “corta” e un campionato tutto da giocare, il Melfi di mister Palumbo si trova proprio alle spalle del Lecce, al dodicesimo posto con sette punti, frutto di due vittorie, un pareggio e quattro sconfitte.

La squadra è ancora in fase di assestamento, con prestazioni altalenanti che vanno dalle convincenti e nette vittorie messe a segno contro avversari come il Benevento e Juve Stabia, a sconfitte subite contro squadre come Monopoli e Foggia.

Tra le fila del Melfi, il Lecce ritroverà in veste di avversario Eric Herrera, ceduto dai salentini in prestito durante la sessione di mercato estivo e determinato a riscattarsi sul campo.

Il reparto difensivo dovrà fare a meno dello squalificato Nicolao.

La partita- Per il Lecce si tratta di una buona occasione per continuare a fare bene, nonostante le gravi assenze e i problemi tattici che esse provocano.

Oltre ai tre punti, i salentini acquisirebbero quella costanza che manca dall’inizio del campionato e che è fondamentale per scalare la classifica.

Il tema ricorrente sarà quello della finalizzazione: non sprecare le occasioni che si creano. Il compito per gli uomini di Braglia sarà ancora più arduo visto l’infortunio di Moscardelli, senza dimenticare di avere di fronte una squadra che vuole ritrovare la vittoria, sostenuta dal proprio pubblico.

Category: Sport

Lascia un commento