PARTITA ALLA GRANDE ANCHE QUEST’ ANNO L’ ASSURDA PRATICA DEI “BOTTI”, SENZA NESSUN RISULTATO LE PROTESTE DI RESIDENTI E PROPRIETARI DI ANIMALI

| 30 novembre 2015 | 2 Comments

(g.m.)_____Un boato ha rotto il silenzio della notte di periferia, in via Guido Dorso. Poi, ha rotto gli infissi delle finestre, e ha fatto un po’ di calcinacci in giro. Era un petardo di grosse dimensione, che l’ incosciente di turno ha fatto esplodere davanti la sede dei Cantieri Teatrali Koreja (nella foto).

Nessun altra conseguenza. La Questura ha avviato le indagini: si pensa in prima battuta ad un atto vandalico fine a sé stesso.

Come ogni anno, anche quest’ anno purtroppo a Lecce e dintorni “i botti” partono anzi tempo, soprattutto per opera di bande di ragazzi che non hanno niente di meglio da fare, non solo la notte di San Silvestro, ma diventano un’ occasione di “svago” e di “divertimento”.

Alcune volte le deflagrazioni sono così forti, da assomigliare a vere e proprie bombe, e da far sobbalzare tutto il vicinato.

Forse proprio per tastare la potenza esplosiva di un ordigno di quelle caratteristiche è stato scelto questa notte un luogo tutto sommato isolato dal contesto urbano.

Inutili le proteste dei residenti, e dei proprietari di animali, spaventatissimi, in questo periodo: fino ad ora nessun risultato concreto, per scongiurare questa assurda pratica dei “botti”.

 

Category: Cronaca

Comments (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Loredana Capone - tramite redazione ha detto:

    Vicinanza e solidarietà a Salvatore Tramacere e i Cantieri teatrali Koreja, vittima nella notte di un atto vandalico per mano di malviventi.
    Mi preoccupa molto quanto accaduto, perché si somma a un’escalation di violenza, l’ultima ai danni del sindaco di Novoli Giamaria Greco, e perché la cultura ha un ruolo fondamentale nello sviluppo di una comunità: è la risposta che la modernità usa per tessere le trame dell’identità, e il riconoscersi reciprocamente, oggi più che mai, è la base di qualsiasi sviluppo civile, sociale ed economico.
    È indispensabile, allora, riflettere e agire ancora più tempestivamente.
    Dobbiamo evitare che chi pensa di potersi esprimere con il linguaggio della sopraffazione e dell’intimidazione si senta libero di agire indisturbato.
    Sono certa le forze dell’ordine faranno chiarezza sull’avvenuto e intensificheranno il lavoro di controllo dei quartieri più periferici. A Salvatore e la sua compagnia il mio abbraccio sincero e il mio invito a proseguire con determinazione nell’impegno assunto a beneficio di tutta la comunità.

  2. Luca Ruberti - tramite redazione ha detto:

    Lecce Bene Comune esprime solidarietà ai “Cantieri Teatrali Koreja” che hanno subito un attacco violento da parte di
    ignoti.
    E’ evidente che, come anche accaduto per l’incendio appiccato al locale “Doppio Zero”, vi sono entità che hanno in odio i luoghi dove si sviluppa socialità e cultura, dove si pratica il senso critico e confronto civile, dove vive l’arte e dove si costruisce, in definitiva, la democrazia.
    Ci auguriamo che la Giustizia faccia il suo corso, ma come forze attive della società civile e della sinistra sentiamo di
    dover raddoppiare gli sforzi per dare una risposta politica: costruire comunità, rafforzare la democrazia.

Lascia un commento