banner ad

GRAZIE PER LA FOTO

| 29 dicembre 2015 | 0 Comments

Antonio Nuzzoli è andato ieri a Patù, alle “Centopietre”.  Riscopriamo con lui quest’ altro tesoro misconosciuto del Salento.

Il nome deriva dal fatto che la costruzione era originariamente composta esattamente da cento pietre (oggi 99)incastonate fra di loro.

La sua struttura ha dato luogo a diverse collocazioni storiche; tuttavia è databile al IX secolo e venne edificato come mausoleo sepolcrale del generale Geminiano, messaggero di pace trucidato dai saraceni subito prima della battaglia finale tra cristiani e infedeli di Campo Re del 24 giugno 877, ai piedi della collina di Vereto.

 

Category: Costume e società

Lascia un commento

banner ad
banner ad