LA PROVINCIA DI BRINDISI NON HA PIU’ SOLDI, GLI ISTITUTI SCOLASTICI NEMMENO: CHI PAGHERA’ LE BOLLETTE DELLA LUCE, DELL’ ACQUA E DEL GAS?

| 20 Febbraio 2016 | 0 Comments

(Rdl)______Altri effetti rovinosi dei giganteschi pasticci combinati dal governo con le sue ‘riforme’. La Provincia di Brindisi (nella foto, la sede dell’ Ente) ha deciso che le scuole devono pagarsi le bollette e ha dunque informato i dirigenti scolastici riguardo “necessità e obbligo entro e non oltre il 31 marzo al subentro nei contratti per le utenze elettriche, idriche e fognarie e per il riscaldamento”.

Ma i presidi non ci stanno e oggi diciotto di loro hanno firmato e inviato una nota alla Procura della Repubblica, al Prefetto, alla Regione Puglia, al direttore regionale dell’Ufficio scolastico regionale e al presidente della Consulta degli studenti, in cui si dicono “fortemente preoccupati” per la situazione venutasi a creare, in quanto gli istituti, “privi delle necessarie risorse finanziarie, non saranno in grado di assicurare il pagamento delle utenze che l’amministrazione provinciale vorrebbe trasferire alla loro responsabilità“; e pertanto denunciano il “rischio di interruzione del servizio pubblico essenziale e del diritto allo studio”.

Category: Cronaca

Lascia un commento