PROGETTI / MEDITERRANEA 2016 – 2020, “per un ecoturismo alternativo alle speculazioni delle multinazionali, che porti ricchezza al territorio”

| 24 febbraio 2016 | 0 Comments

di Mauro Antonio Chirizzi * (project manager ‘Primoconsulting’ )______

MARINA LUPIAE è un piano articolato di rilancio che vede al centro SAN CATALDO con la sua vocazione turistica coniugata con le utilità logistiche che ha da sempre offerto.

IL mio progetto organico è elaborato con l’ associazione SALENTO FASTOUR; richieste di adesioni, partecipazioni, integrazioni e chiarimenti vanno indirizzate via posta elettronica a primoconsultingchiocciolalibero.it

E’ composto da varie unità operative che potrebbero essere realizzate anche da sole, risultando però manifestazioni occasionali. Ma sono certo che solo messe assieme, anche se in tempi diversi, potranno finalmente ridare alla Città il prestigio che merita.

ESSO OFFRE DELLE IDEE NUOVE, CONCRETE , DI FACILE ATTUAZIONE, che possono finalmente, nel margine di tempo utile allo sviluppo, rilanciare la nostra antica MARINA ed il suo TURISMO GIOVANILE.

In particolare con  LA RIVALUTAZIONE INTERNAZIONALE DEL SUO OSTELLO DELLA GIOVENTU’ e IL COINVOLGIMENTO DELLE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA ED IL MONDO DEL TERZO SETTORE CHE OPERANO NELLO SPORT -TURISMO- EVENTI E DIDATTICA SONO LE COORDINATE.

Il mio piano NON ha bisogno DI NESSUN CONTRIBUTO DA PARTE DELLA AMMINISTRAZIONE, PERCHE’ UTILIZZERA’ IL CROW FUNDING, vale a dire la raccolta di fondi privati sul web, UNITAMENTE ALLA PARTECIPAZIONE DI AZIENDE INTERESSATE PER UTILE RECIPROCITA’.

C’ è infatti la volontà di coinvolgere il COMUNE DI LECCE negli assessorati competenti per TURISMO E CULTURA- SPORT – ATTIVITA PRODUTTIVE- UNITAMENTE ALLE SOCIETA’PARTECIPATA LUPIAE SERVICE E LA COOPERATIVA DEI DIPENDENTI DEL COMUNE – LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA CONFCOMMERCIO- CONFARTIGIANATO; e TUTTE queste COMPORRANNO IL COMITATO SCIENTIFICO CHE CONCORRERA’ OGNI ANNO A MANTENERE SEMPRE NUOVO E COMPETITIVO IL PROGETTO.

***

RILANCIO DELLA RECETTIVITA’ TURISTICA- OSTELLO DELLA GIOVENTU E ALBERGO DIFFUSO METROPOLITANO

Linee guida :

Le vicende legate alla crisi mondiale finanziaria non hanno risparmiato il patrimonio immobiliare nazionale che risulta essere nel mondo tra i più importanti, non solo per ragioni storico monumentali e turistiche ,ma anche e soprattutto per il valore di bene rifugio che le famiglie italiane hanno sempre dato allo stesso.

Tale condizione ha fatto sì che la proprietà immobiliare, frammentata su territorio quale bene familiare di riferimento, a seguito della crisi finanziaria, sia divenuto un vero bancomat per il pagamento di tasse e balzelli sulla casa .

Negli ultimi anni, infatti ,le tasse sulla casa ed in specie sulle seconde case sono aumentate in modo esponenziale superando di ben oltre il 150%, condizionando negativamente il mercato immobiliare di compravendite ed affittanze che ha subito una flessione media del 25% dei prezzi degli appartamenti .

Se poi si aggiungono i problemi di morosità e svalutazione degli immobili, unitamente a tempi lunghi di giustizia, avremo più chiara la ragione della flessione del mercato.

Il progetto interviene nel territorio per dare una risposta dinamica e di nuovo impiego al concetto della recettività sociale per tramite di una individuazione di interesse comune dell’immobile rispetto alla sua collocazione logistica o funzionalità: es. Abitazioni presso centri sanitari multizonali potranno essere utilizzate quali abitazioni di degenza ospedaliera domiciliare con reciproco guadagno tra usl e privato , come anche abitazioni presso centri storici potranno essere utilizzate quale foresterie per trasfertisti, ovvero abitazioni come affittacamere occasionale o settimanale per commesse ed impiegati ;

abitazioni poste in incroci con migliaia di passaggi pedonali e automobilistici potranno essere utilizzati con pannelli sponsor pubblicitari ;

di notevole attualità l’esigenza abitativa emergenziale che ADM può nelle sue dinamiche contribuire a risolvere offrendo alloggi per brevi periodi altrimenti introvabili .

ADM sviluppa nel suo nuovo modo di concepire l’abitazione un patrimonio di relazioni sociali investendo sul benessere e sulla familiarità allargata inserita nella contestualità sociale .

ADM interviene nel territorio per dare risposte a nuove esigenze abitative sociali per padri separati, e per tutti coloro abbiano una necessità seppur temporanea di utilizzare una abitazione o solo una stanza per il normale vivere quotidiano;

ALBERGO DIFFUSO METROPOLITANO PER TRAMITE DI UN FONDO BANCARIO SI AVVALE DI GARANZIE OGGETTIVE PER I PROPRIETARI QUALI FIDEJUSSIONI CHE VANNO A SOSTITUIRE LE TRADIZIONALE E SUPERATI DEPOSITI CAUZIONALI

FASI DI REALIZZAZIONE

Albergo diffuso metropolitano si realizza in tre fasi

a) monitoraggio delle abitazioni

b) iscrizione della abitazione alle funzioni di AMD

c) esecuzione del contratto di utilizzo

RILANCIO DELL’ OSTELLO DELLA GIOVENTU’

In linea di principio il progetto A.D.M. segue la falsariga del modello dell’albergo diffuso già esistente nelle comunità montane per essere poi applicato nelle città capoluogo di provincia CON FORTE VOCAZIONE TURISTICA al fine di offrire una risposta concreta alla domanda sempre più grande di recettività turistica. PER TRAMITE DI QUESTO PROGETTO LA DOMANDA PUO’ ESSERE ORIENTATA NELLA MARINA DI SAN CATALDO .

Fulcro di ALBERGO DIFFUSO METROPOLITANO può essere l’Ostello della Gioventù di SAN CATALDO che per la propria centralità recettiva potrebbe monitorare le abitazioni con VOCAZIONE TURISTICA e mettere sul mercato una offerta coniugata alla domanda di turismo sempre più grande che viene richiesta a Lecce e soprattutto coniugarla agli EVENTI che Lecce ed il Salento offre durante tutto l’ARCO DELL’ANNO come il turismo per il Nord d’Europa che si estende nei mesi considerati FUORI STAGIONE .

I SERVIZI PER ADM potranno essere gestiti dalla COOPERATIVA COMUNALE, mentre la direzione dovrà essere riservata all’ autore del progetto.

***

RILANCIO DI SAN CATALDO COME TAPPA INTERNAZIONALE PER TURISMO CAMPERISTICO E CARAVAN

Ulteriore ma non meno importante funzione dell’ ALBERGO DIFFUSO METROPOLITANO sarà l’individuazione di aree idonee per la sosta dei camper e caravan mediante il monitoraggio nel SALENTO dei punti di stallo e sosta come anche la segnalazione ai turisti delle aree di DIVIETO.

***

PROGETTO DIDATTICO FORMATIVO

Va spiegato che il punto di formazione didattica risulta essere cardinale nella affermazione ed il raggiungimento di una maturità TURISTICA perché riesce con le proprie dinamiche a dare continuità ed interesse anche e soprattutto nei periodi DESTAGIONALI ; OVVIAMENTE L’OFFERTA VA INDIRIZZATA A LIVELLO GLOBALE per tramite di offerta pacchetti presso i CONSOLATI ESTERI E LE AMBASCIATE IN ITALIA;

offerte per Paesi del NORD EUROPA, STATI UNITI- GIAPPONE – RUSSIA concorrono per il raggiungimento di un TURISMO DI ECCELLENZA che LECCE ed il SALENTO merita di avere ;

il comitato scientifico deciderà se presentare UN PIANO ORGANICO FORMATIVO direttamente al MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE da presentarsi entro il 31 marzo con indicazione di programma e locali idonei per lo svolgimento dei corsi, ovvero in modo indiretto dando la possibilità ad ISTITUTI PRIVATI in regime di convenzione di svolgere la suddetta attività didattica;

Di primaria importanza è la organizzazione del primo SPORT CAMP per bambini dai 6 ai 12 anni ; tale Campo estivo giovanile potrà avvalersi delle numerose associazioni sportive dilettantistiche presenti in Città al fine di dare una offerta LUDICO FORMATIVA che spazia dalle ARTI MARZIALI AL PING PONG AL MINIBASKET ; il comitato scientifico dal sottoscritto presieduto ( già istruttore di pugilato giovanile e maestro di arti marziali con esperienza sul campo per progetti di GIOCOSPORT ED AVVIAMENTO ALLO SPORT ) deciderà sulla base degli esercizi di psicotricita’ e destrezza presentati la partecipazione delle suindicate ASSOCIAZIONI DILETTANTISTICHE SPORTIVE.

***

SCUOLA DELLE ARTI E MESTIERI TRADIZIONALI

scuola mediterranea di tutela della macchia e dei boschi ; accademia turistico-balneare; corsi di salvamento; SCUOLA DI LINGUA SALENTINA ; ESEGESI DELLE FONTI ; STORIA DEL SALENTO ; ACCADEMIA DEL MARE con corsi di agronomia marina ( come sviluppare la economia del mare e della pesca ).

***

EVENTI FIERISTICI E MANIFESTAZIONI

il comitato scientifico si riunirà con un anno di anticipo rispetto all’evento per stabilire il regolamento che ogni anno dovrà regolamentare la edizione della

1) rassegna INTERNAZIONALE per tenori in onore di TITO SCHIPA

2) MEDITERRANEA – FIERA DEL MARE. RASSEGNA ESPOSITIVA DEI PRODOTTI DEL MARE, ENOGASTRONOMIA MEDITERRANEA ,NAUTICA, ARCHITETTURA DEGLI STABILIMENTI BALNEARI

3) CONCORSO DIALETTALE DI NGIURI A FILASTROCCA

***

SPORT

per ragioni di favore meteorologico San Cataldo può organizzare eventi durante tutto l’arco dell’anno e nella specie SPORT ACQUATICI come la pesca sportiva , gare fotografiche subacquee, PESCA D’ALTURA, PESCA TRADIZIONALE, PESCA POPOLARE;

altro appuntamento da non trascurare è quello pugilistico che storicamente non può mancare dato che la MARINA DI SAN CATALDO era spesso meta del CAMPIONE MONDIALE DI PUGILATO PRIMO CARNERA che, amico di TITO SCHIPA, si ritrovava al LIDO YORK ( tra i più antichi lidi e stabilimenti balneari d’ Italia) ; a tal proposito è nostra intenzione invitare la figlia del campione, signora Giovanna Carnera, per un possibile gemellaggio con SEQUALS (PN) ove ogni anno si svolge il torneo di PUGILATO PIU’ PRESTIGIOSO ‘ ITALIA.

***

RIEVOCAZIONE STORICA DELLO SBARCO DELL’IMPERATORE OTTAVIANO AUGUSTO

La nostra città ad un certo punto della sua vita ha sentito la esigenza di ripercorrere all’indietro la ricerca delle proprie origini INVENTANDOSI DI SANA PIANTA UN PALIO TRA QUARTIERI MEDIOEVALI. Noi invece in questo progetto andiamo a riproporre quello che STORICAMENTE è PATRIMONIO DI LECCE E NELLA SPECIE DELLA MARINA DI SAN CATALDO ED ESATTAMENTE DI SALAPIA ; offriamo quindi, in collaborazione con le associazioni storiche sportive e teatrali del Salento, la RIEVOCAZIONE DELLO SBARCO DELL’IMPERATORE OTTAVIANO AUGUSTO CHE NEL IV SEC A.C. AVVENNE NELA MARINA DI SAN CATALDO DOPO AVER APPRESO DELLA MORTE DI GIULIO CESARE.

Tale manifestazione potrà riconsegnare a Lecce la sua autenticità STORICA coinvolgendo il mondo della scuola per una lezione VIVA della STORIA ed offrire alla stagione turistica un biglietto destagionale d’ ingresso alla marina di SAN CATALDO.

***

SCUOLA AEREONAUTICA PER IDROVOLANTI ” ITALO BALBO”

Come accennato in premessa la DIDATTICA offre la possibilità di utilizzare la MARINA DI SAN CATALDO anche durante il periodo destagionale offrendo quella continuità di domanda necessaria alla vita del terziario nella MARINA DI SAN CATALDO; ECCO QUINDI LA IDEA DI REALIZZARE NELLE ACQUE PROSPICENTI L’AREA IN CONVENZIONE CON IL MINISTERO DELLA DIFESA UNA PISTA DI DECOLLO ED AMMARRAGGIO PER IDROVOLANTI CON SCUOLA DI VOLO in collaborazione con l’ISTITUTO AEREONAUTICO “UMBERTO NOBILE ” DI UDINE ;

Altro corso utile sarà quello dei DRONI LA CUI UTILITA’ SI STA RIVELANDO SEMPRE PIU’ GRANDE E VERSATILE .

Tale idea svilupperebbe l’interesse verso l’ aeroporto di Lecce ” LEPORE” offrendo il primato per una scuola unica in ITALIA, con notevole ritorno in termini di utilità per la città ed il SALENTO E PRESTIGIO PER LE REALTA’ DEGLI AEREOCLUB PRESENTI SUL TERRITORIO.

***

PROGETTO PILOTA DI MOBILITA’ ALTERNATIVA

“BIKE STATION NETWORK” ,

progetto innovativo, utile socialmente e partecipato tra aziende interessate ;

Questa partecipazione fa si che il progetto sia a costo ZERO per il comune di Lecce, che potrà incrementare l’utilizzo della ciclo mobilità e nel contempo l’ abbattimento del C02 presente in ambiente urbano;

Il progetto offre il primato rispetto alla realizzazione di una serie di infrastrutture, di seguito descritte, che lanciano il Comune di Lecce tra le città d’avanguardia in Italia ed Europa per l’esatto utilizzo delle PISTE CICLABILI .Ed in specie sarebbe utile realizzare le bike station in prossimità delle fermate degli AUTOBUS dotati di servizio bici .

***

PROGETTO ORGANICO : Esso si basa sull’interesse e utilità reciproche tra gli enti ed aziende interessati; Il comune ovviamente aggiungerebbe un ulteriore tassello alla lotta contro il CO2 fornendo alla Citta di nuovi servizi utili ai cicloamatori e ai cicloturisti;

BSN intende coniugare il SERVIZIO BICI + AUTOBUS + TRENO già esistente con la presenza di CICLOSTAZIONI DI SERVIZIO; Centostazioni Spa si doterebbe di un nuovo servizio che garantirebbe notizie utili e logistica varia per i ciclisti sempre più numerosi che utilizzano il treno + bici ( Va detto che CENTOSTAZIONI a tal proposito ha dato la disponibilità per il realizzo di una BIKE STATION all’interno della Stazione Centrale di Lecce ad un prezzo politico)

Il progetto si prefigge quali obiettivi la PROMOZIONE delle dinamiche di mobilità cicloturistica e cicloamatoriale, fornendo notizie utili e riferimenti di orientamento per il miglior utilizzo del percorso delle piste ciclabili esistenti in Città; inoltre il progetto vuole fornire assistenza di manutenzione e ristoro per tutti coloro che usano le due ruote al posto dell’auto in città.

Tale mobilità incide favorevolmente contro l’obesità e le malattie del secolo derivanti dalla sedentarietà, contribuendo a FAR RISPARMIARE DENARO PUBBLICO IN SPESA MEDICA .

La MISSION è quindi quella di offrire servizi utili ed innovativi diretti agli utenti cicloamatori ed indirettamente alla mobilità ed all’abbassamento del CO2 nell’ambiente urbano ; il tutto in combinazione di UTILE RECIPROCITA’ tra AZIENDE DI PRESTIGIO che a vario titolo sono interessate e rendono per il COMUNE DI COMPETENZA la possibilià di realizzo a COSTO ZERO.

BIKE STATION NETWORK realizza :

1) UNA “UNDERGROUND ” CICLABILE DI SUPERFICIE CON MAPPA DELLE PISTE CICLABILI E INDICAZIONE DI DIREZIONI STRADALI CON LINEE CONTRADDISTINTE DAL COLORE A SECONDA DELLA VOCAZIONE ( VERDE PARCHI E NATURA…ROSSO UFFICI E COMMERCIO,BLU SPORT E BENESSERE..,BIANCA TEATRI E CULTURA POSIZIONE E LUOGHI RAGGIUNGIBILI ;

2) UNA STAZIONE DI SERVIZIO PER CICLOAMATORI CON SISTEMA DI RISTORO AUTOMATICO , INFORMAZIONI UTILI , PARCHEGGIO CUSTODITO, RIPARAZIONI ESPRESSE DELLA BICI CON SERVIZIO AUTOMATICO DI ACQUISTO DI PEZZI DI RICAMBIO ;

3) LA ISTALLAZIONE DI UNA ADEGUATA SEGNALETICA STRADALE PER INFORMARE GLI UTENTI PER ATTRAVERSAMENTI PEDONALI ,LIMITAZIONI DI VELOCITA’,INTERRUZIONE DELLE PISTE CICLABILI , PRESENZA DI INCROCI PERICOLOSI ,STRADA DISSESTATA O LAVORI IN CORSO;

4) LA MESSA IN SICUREZZA DELLE PISTE CICLABILI PRESENTI IN CITTA’ ED IN PARTICOLARE NEI PRESSI DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI E STRADE CON MOLTI NEGOZI.

***

“BIKE STATION NETWORK” – Stazione di servizio per cicloamatori

BIKE STATION NETWORK intende sviluppare il concetto di “bicimobilità” fornendo informazioni utili , una mappa delle piste ciclabili, bacheca informazioni utili, un’ area ristoro automatico ed una officina automatica con numero di intervento 24 h ,il tutto riservato ai cicloamatori ;

BSN intende concordare con enti di trasporto pubblico sia esso urbano che extraurbano percorsi cicloamatoriali di interesse turistico  – culturali, offrendo un parcheggio custodito diurno per tutti cicloamatori al fine di sviluppare ed incentivare l’ uso della bicicletta sia per fini turistico-culturali che per ragioni di lavoro o mero svago incidendo così in modo netto nella battaglia contro le emissioni di CO2 urbano;

BIKE STATION NETWORK: dove ?

BSN ONE potrà essere installata presso le stazioni ferroviarie italiane per poi diramarsi in una serie di bike station poste su tutto il circuito delle piste ciclabili ;

BSN partirà come progetto pilota nel comune di UDINE per poi successivamente coinvolgere tutti i capoluoghi di provincia del FRIULI VENEZIA GIULIA , oltre poi alle principali località turistiche sia di mare che di montagna ;

Bike Maps

Altro punto di forza del presente progetto è dato dalla RAIMBOW BIKE ovvero l’ “alfabetizzazione” delle piste ciclabili mediante la creazione di mappe affisse in apposite bacheche poste in diversi punti nevralgici delle stesse ove informare sulla posizione stante e a seconda del colore delle linee sulla mappa orientare sui percorsi utili da seguire ( linea rossa uffici e centri commerciali- linea verde se parchi , bacini di pesca, percorsi naturalistici-stazioni di bike sharing; linea bianca località di valore artistico, culturale ,religioso ;

BIKE STATION avrà una sua mappa e le sue dinamiche di informazione, potrà meglio ottimizzare ed incentivare la rete di bike utilità come il bike sharing o le stazioni di bike bus già presente in città;

Bike sign

Bike station inoltre si prefigge di dare una segnaletica sia essa orizzontale che verticale al fine di fornire informazioni e numeri utili oltre poi a segnalare attraversamenti pedonali, luoghi di particolare concentrazione commerciale ,incroci pericolosi uscita mezzi , vicinanze scuole e questo al fine di rendere più sicuro l’utilizzo della bicicletta nel tessuto urbano;

bike snack automatico ( Gruppo Illiria Spa)

Tra le sue novità vi è quella di realizzare una serie di punti di ristorazione automatica 24 H dove il cicloamatore potrà trovare ristoro per un caffè, bibita, panino o altro che sia utile alla sua marcia ; il cicloamatore potrà anche leggere una rivista, riposarsi per fare tappa, informarsi sui percorsi e sulle direzioni perseguibili o condividere con altri ciclisti il proprio progetto cicloamatoriale .

INFO per cicloamatori

BIKE STATION nella sua sezione SERVICE fornisce informazioni utili turistiche , orari e tratte disponibili da utilizzare per i cicloamatori ; prenotazioni alberghi e percorsi turistici ciclabili con anche una mappa di indicazioni commerciali per meglio orientare il sempre più crescente “BiciTurismo”, il tutto avvalendosi della collaborazione di aziende locali del territorio e delle sue risorse tipiche .

Radio Bike

Il progetto si sviluppa in network con anche la prospettiva di creare in collaborazione con una radio locale anche “RADIOBIKE” come una sistema radio di informazioni meteo e di traffico sui percorsi ciclabili per come già avviene sui circuiti autostradali di autostrade d’Italia .

Foto bike

realizzazione di un punto di ricarica per bici auto e mezzi a trazione elettrica al fine di incentivare la circolazione e lo scambio merci nelle zone a traffico limitato.

il B.S. MANAGER potrà gestire per quattro anni in regime sperimentale dalla firma dell’accordo con la amministrazione comunale di LECCE . BIKE STATION NETWORK

Individuazione delle bike station;

allestimento nei pressi delle a stazioni di autobus con servizio bici ;

allestimento di distributori automatici per il ristoro;

presa luce e presa acqua.

Cronotable

Il progetto di divide in tre fasi temporali

1) individuazione dei luoghi ove allestire le stazioni di servizio unitamente all’ottenimento delle autorizzazioni necessarie per tramite di esatto iter burocratico

2) partecipazione delle aziende interessate per la realizzazione;

3) presentazione del Progetto.

 

 

 

 

Category: Politica

Lascia un commento