banner ad

DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 21 aprile 2016 | 0 Comments

ITALIA______

ROMA – Bambini maltrattati e forzati a mangiare: triste storia di un asilo nido comunale di Roma, dove un’educatrice è stata arrestata dai carabinieri e altre due licenziate per maltrattamenti aggravati. Violente erano le reazioni delle maestre quando i piccoli (di età compresa tra i 12 e i 24 mesi) disobbedivano ai loro ordini. Gli schiaffi e le urla erano normalità di tutti i giorni. I piccoli sarebbero stati spesso legati ai passeggini, anche per lunghissimo tempo, per controllarne la vivacità. A quanto accertato dai militari, i bimbi venivano anche afferrati di peso e trascinati per un braccio da una parte all’altra delle aule. Sarebbero stati anche forzati a mangiare e a volte gli veniva tappata la bocca per evitare che vomitassero. I carabinieri del Nucleo operativo della compagnia San Pietro hanno eseguito l’ ordinanza con la quale le Autorità Giudiziarie hanno disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di una delle tre maestre e la sospensione dal ruolo per le altre due. Mediante intercettazioni ambientali e con l’utilizzo di telecamere nascoste, gli investigatori avrebbero accertato che all’interno dell’ asilo nido comunale i bimbi sono stati sottoposti a maltrattamenti psico-fisici.

ITALIA______

OSTIA – Grosse anomalie per l’affidamento dei servizi balneari nelle spiagge libere di Ostia. Balzano all’occhio numerosi profili di illegittimità, quali assenza negli atti di gara di qualsiasi indicazione sul valore economico della concessione, dubbi sulle verifiche antimafia e mancato rispetto delle disposizioni sulle commissioni di gara. Indubbiamente un fatto che rimanda a una piaga enorme dell’Italia contemporanea: la corruzione. Lo rileva un’istruttoria dell’Anticorruzione da poco pervenuta agli uffici di Roma Capitale, del X Municipio e della Prefettura. Il cancro del malaffare restiste a ogni intemperie.

 

MONDO______

QUITO– Il bilancio delle vittime del terremoto ecuadoregno sale a cinquecentosette. I feriti sono oltre cinquecento, senza contare i danni strutturali ed economici della località. La scossa ha colpito diverse regioni del paese ed è stato avvertito anche in alcune località della Colombia.Una scossa di magnitudo 7,8 ha colpito la zona costiera centrale dell’Ecuador, a circa centosettanta chilometri dalla capitale Quito. Lo rese noto al mondo il Presidente Rafael Correa. Il servizio geologico degli Stati Uniti ha comunicato che il sisma ha avuto il suo epicentro a ventisette chilometri a sud-est di Muisne, in una zona turistica di porti di pesca. Lo stato di emergenza del vicepresidente dell’Ecuador Jorge Glas si protrarrà nei prossimi giorni.  In alcune aree ci sono ancora problemi di comunicazione e di fornitura dell’energia elettrica. Le autorità dell’aviazione hanno d’altra parte chiuso l’aeroporto di Manta sempre causa le enormi criticità della torre di controllo.

 

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad