GLI UOMINI NON CAMBIANO. ALTRI DUE CASI DI VIOLENZE DI GENERE A RACALE E A TAURISANO

| 14 maggio 2016 | 0 Comments

(e.l.)______Ancora violenze di genere, altri due casi di maltrattamenti e persecuzioni in famiglia. Un problema che continua a manifestarsi in tutta evidenza, nonostante tanti discorsi e tante iniziative.

Una mentalità maschilista difficile da cambiare, uguale senza differenze di età, locazione geografica, condizioni sociali, idee politiche e religiose. E sempre l’ uso della violenza, che poi nella fattispecie è l’ antitesi di quell’ “amore” per cui spesso i responsabili dicono di aver agito.

Ieri sera al posto di Guardia medica di Racale si è presentata una donna con ecchimosi ed ematomi su tutto il corpo. E’ stata subito portata al ponto soccorso dell’ ospedale ‘Francesco Ferrari’ di Casarano.

Mentre i sanitari si occupavano di lei, di lui, il marito, si sono occupati i Carabinieri, che hanno rintracciato e arrestato in flagranza di reato Bouazza Ouahib, 53 anni, cittadino marocchino, residente a Racale.

Il pubblico ministero di turno della procura della Repubblica di Lecce Giovanni Gagliotta ha disposto il trasferimento in carcere.

 

L’ altra notte, nella stessa zona del Sud Salento, era finito a Borgo San Nicola a Lecce Johnny Manco, 25 anni, di Taurisano.

Già colpito dai provvedimenti di divieto di avvicinamento nei luoghi frequentati dalla ex convivente, e di allontanamento da quella abitazione, provvedimento scaturiti a seguito di numerose denunce presentate dalla donna per atti persecutori, il giovane si era di nuovo presentato a casa della ex e, al suo rifiuto di farlo entrare, aveva dato in escandescenze, con insulti, minacce e violenze, contro la porta, i vetri delle finestre e l’ auto di lei, parcheggiata nelle vicinanze.

Anche per lui – e notiamo la ‘linea dura’ adottata dai magistrati leccesi in questi casi – il pubblico ministero di turno presso la procura della Repubblica di Lecce Donatina Buffelli ha disposto il trasferimento in carcere.

 

 

 

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento