LE RAGIONI DEL NO AL REFERENDUM COSTITUZIONALE

| 30 giugno 2016 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il comunicato congiunto Meetup “Salentini Uniti con Beppe Grillo”e Meetup “Attivisti Lecce – amici di Beppe Grillo” del M5S______

Il 25 aprile, mentre le “autorità” civili, politiche e militari commemoravano la Festa della Liberazione, il “Comitato del NO”, composto da numerosi cittadini attivi, si organizzava per una “Nuova Resistenza” fatta di fogli e di firme.

Infatti, in quell’occasione, sia in piazza Partigiani che davanti al monumento ai Caduti, fu avviata la raccolta firme contro la riforma della Costituzione a firma Boschi/Renzi.

Tra quei cittadini attivi c’eravamo, e non potevamo certamente mancare, anche noi attivisti dei meetup di Lecce che, con dedizione e spirito di sacrificio, abbiamo allestito gazebo e banchetti in più parti della città, raccogliendo ben 1.670 firme, che sono poi partite alla volta di Roma dopo che si è provveduto al riordino ed alla raccolta dei necessari certificati anagrafici.

Uno degli aspetti più positivi di tale iniziativa, che abbiamo notato, è sicuramente lo spirito con il quale i cittadini di Lecce, e non solo di Lecce, si sono avvicinati ai gazebo ed ai banchetti 5 stelle.

Era, infatti, evidente il loro desiderio di comprendere con chiarezza le ragioni del “NO”, in modo di apporre la propria firma contro la riforma costituzionale in maniera consapevole ed informata.

A tutti questi cittadini della “nuova” cittadinanza attiva va il nostro particolare ringraziamento come anche ai portavoce salentini del MoVimento 5 Stelle i quali, pur tra tanti impegni, con la loro presenza e con il colloquio semplice ed “alla mano”, hanno costituito un punto di riferimento.

Il nostro auspicio è che si apra dal basso, con i cittadini e per i cittadini, una fase nuova in grado di riprendere lo spirito di liberazione nazionale di 70 anni fa e che serva a liberare sia il nostro Paese che gli altri Stati dell’Unione da chi sta deliberatamente affossando l’Europa dei Popoli.

Infine, crediamo sia giusto evidenziare che la collaborazione, svolta in grande sintonia, tra gli attivisti del Comitato per il No, di diverse provenienze ed ispirazioni ma animati dal comune sentire contro il furto di democrazia e di futuro, è sicuramente stata un’esperienza gratificante.

 

 

 

Meetup “Attivisti Lecce – amici di Beppe Grillo”

Category: Costume e società

Lascia un commento