IL RECENTE DECRETO LEGGE DEL GOVERNO ‘ENTI LOCALI’: VEDIAMO QUALI SONO LE NOVITA’ PREVISTE

| 25 luglio 2016 | 0 Comments

di Stefania Isola * (avvocato – per leccecronaca.it)______

E’ stato approvato alla Camera il decreto enti locali che prevede molte novità tra le quali:

giro di vite sui “furbetti” dei biglietti dei mezzi di trasporto locali; riapertura delle rateazioni dei debiti fiscali; assunzioni; sospensione degli aumenti delle tasse di imbarco per i passeggeri degli aerei; e stanziamento di dieci milioni per le vittime e i feriti del tragico scontro tra Treni in Puglia.

Il testo dovrebbe essere a breve ratificato anche dal Senato senza cambiamenti.

Per quanto riguarda chi non paga il biglietto sui mezzi pubblici, le aziende di trasporto comunale e regionale potranno ricorrere alla riscossione coatta per incassare le multe.

La nuova norma prevede che “ai gestori di servizi di trasporto pubblico regionale e locale è consentito il ricorso alla riscossione coattiva mediante ruolo dei crediti derivanti dalla constatazione di irregolarità di viaggio accertate a carico degli utenti e dalla successiva irrogazione delle previste sanzioni”.

Vengono rinnovate le rateizzazioni dei debiti verso Equitalia, con la possibilità di pagare importi fino a 60mila euro ed in 72 rate.

Per chi volesse usufruire di tale possibilità, la richiesta va presentata entro 60 giorni dall’entrata in vigore del provvedimento; può, inoltre, essere riammesso anche chi, per mancati pagamenti pregressi, è decaduto dal diritto entro l’1 luglio.

Il nuovo piano, per i casi previsti dall’attuale normativa, può arrivare anche a 120 rate e può essere acceso altresì dai debitori che alla data della richiesta non abbiano saldato le rate scadute.

Da notare però che, i contribuenti che ricevono questa seconda chance, saranno esclusi definitivamente dal beneficio se non pagano 2 rate, anche non consecutive.

E’ sospeso, poi, per 4 mesi (dall’1 settembre al 31 dicembre 2016) l’incremento di 2,50 euro dell’addizionale comunale sui diritti di imbarco aeroportuali.

Tale tassa tornerà in vigore dal 2017 e dal 2019 sarà incrementata inserendola direttamente nella manovra finanziaria.

Vengono prorogate anche le concessioni per le spiagge, in contrasto con le richieste dell’Unione Europea, bloccando il termine del 30 settembre 2016 per quelle sottoposte a procedimenti amministrativi (già sospesi con la legge di stabilità) e restando in attesa dell’avvio dell’iter di riforma che dovrebbe iniziare dopo la pausa estiva.

Riguardo alle assunzioni, verrà realizzato un piano triennale straordinario (tra cui di 193 nei vigili del Fuoco) cui si aggiunge la stabilizzazione del personale comunale e soprattutto di quello educativo e scolastico delle scuole d’infanzia e degli asili nido.

Vengono previste anche misure per attenuare le sanzioni per gli enti locali che non hanno rispettato il patto di stabilità interno e istituito un fondo per aiutare i comuni ad estinguere i mutui.

Viene inoltre fissato il blocco delle assunzioni e delle stabilizzazioni per gli enti che approvano i bilanci in ritardo.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento