CHE MERAVIGLIA STO EMILIANO MERAVIGLIAO, LO SPONSORAO DELLA NOSTRA REGIONAO! COSI’ I CONSERVATORI E RIFORMISTI BATTEZZANO IL PRESIDENTE DOPO IL PRIMO ANNO DI GOVERNO: “inutile”

| 5 settembre 2016 | 0 Comments

(e.l.)______Un anno di disamore. Secondo i consiglieri regionali dei Conservatori e riformisti (il nuovo partito di Raffaele Fitto, ndr), che hanno illustrato la loro iniziativa in una confrenza – stampa questa matina a Bari, il bilancio del primo anno di governo di Mihele Emiliano è fallimentare, anzi, “inutile”, come la torta che han fatto preparare, per una festa di compleanno triste, sormontata da manifesti fra l’ ironia e lo sdegno., mutuati a piene mani dal mitico programma televisivo che fu di Renzo Arbore.

Così il capogruppo Ignazio Zullo: «Penso che sia evidente a tutti: questa Puglia sta retrocedendo. E ciò che ci rammarica è che il presidente Emiliano all’atto della sua elezione conosceva i problemi della Puglia avendo avuto un’azione di corresponsabilità gestionale nei dieci anni di governo Vendola. Ora lui conosceva i problemi della sanità, conosceva i problemi dell’ambiente, dell’agricoltura, conosceva questa grande burocratizzazione della regione, conosceva i problemi del personale e quanto paghiamo in mancata crescita e lavoro e non li ha risolti. 

Non basta rincorrere le emergenza, abbiamo bisogno di una giunta che sappia inquadrare il problema e sappia risolverlo seriamente, dalla sanità ai rifiuti.

Per esempio, abbiamo bisogno di accelerare la pubblicazione dei bandi per poter usare le risorse comunitarie, molto spesso non ce la facciamo a usare le risorse e le perdiamo. Siamo nel 2016 e non abbiamo uno straccio del bando. 

In questo anno Emiliano si è divertito a implementare agenzie e poltrone come la task force contro xylella, il consiglio dei saggi, super staff: gente che non ha fatto qualcosa.

Alla fine di tutto noi dobbiamo tenere al bene della Puglia. Questo anno è trascorso nel nulla, ma ci auguriamo che ci sia una prosecuzione di mandato che sia fatto di attività di soluzione dei problemi».

 

 

 

Category: Cronaca, Politica

Lascia un commento