I NOSTRI AMICI ANIMALI / LE STORIE DI FEDERICA

| 29 settembre 2016 | 0 Comments

“Una legge concreta che dà risposte a un settore delicato della nostra rete assistenziale. E soprattutto ai soggetti più fragili, tra i quali i disabili. Curare i disturbi psichici e comportamentali con l’ausilio degli animali, adesso in Puglia sarà realtà”.

Lo afferma il presidente de La Puglia con Emiliano, Paolo Pellegrino, commentando l’approvazione in consiglio regionale della proposta di legge dell’intero gruppo (gli altri firmatari sono Alfonso Pisicchio, Giuseppe Turco e Sergio Blasi del Pd) denominata “Interventi assistiti con gli animali”.

“A distanza di 8 anni dalla legge approvata dalla Regione ma mai concretamente attuata anche alla luce della nuova disciplina introdotta nel 2015 con l’accordo Stato-Regioni, forniamo – spiega Pellegrino – un testo che, tra le poche Regioni italiane, detta in maniera chiara le terapie da praticare, tra le quali l’ippoterapia, e le sfere di intervento. Con diverse funzioni riconosciute: preventiva, riabilitativa, socio-sanitaria ed educativa”.

“Ma un dato ancor più significativo – aggiunge Pellegrino – è la corretta individuazione dei soggetti che potranno praticare questi trattamenti. Non a caso il testo prevede la presenza di un team multidisciplinare composta da diverse figure professionali e operatori, in conformità alle linee guida nazionali, con la previsione di un ippoterapista e la formulazione di un preciso regolamento su requisiti ed elenchi di centri specializzati, enti accreditati e tipologie di animali ammesse. Inoltre, viene anche istituita un’apposita commissione regionale con funzioni consultive”. “E ringrazio i colleghi – conclude Pellegrino – per l’ampia convergenza in aula al momento del voto dimostrando di essere sensibili e attenti a queste tematiche”.

“Abbiamo sin dall’inizio appoggiato la proposta di legge del nostro capogruppo Pellegrino – dichiarano i consiglieri Pisicchio e Turco – perché prende in carico una fetta di popolazione che chiede ogni giorno risposte concrete sui temi della disabilità. E anche la Puglia diventa oggi una Regione di buone pratiche visto che da tempo nel resto d’Italia viene utilizzata sempre più di frequente la riabilitazione equestre quale tecnica terapeutica integrativa, col fine specifico della riduzione dei danni motori, sensoriali, cognitivi e comportamentali di pazienti disabili”.

 

Category: I nostri amici animali

Lascia un commento