UNA PROPOSTA DI LEGGE CONTRO LO STALKING BANCARIO

| 24 Ottobre 2016 | 0 Comments

di Stefania Isola * (avvocato – per leccecronaca.it)______

E’ stata recentemente presentata una proposta di legge per l’inserimento nel nostro ordinamento del reato di stalking bancario il cui obiettivo è quello di modificare articolo 612-bis del codice penale per includere il reato di atti persecutori commessi nell’esercizio di attività di recupero di crediti.

La proposta è stata avanzata per bloccare tutti gli atti persecutori messi in atto da istituti bancari, società finanziarie, filiali di recupero credito e da chi esercita l’attività di recupero crediti che “esulano e travalicano quanto previsto dalla legge e le norme del codice di procedura civile”.

Tra le pratiche “scorrette” incriminate si possono ricordare, ad esempio, le telefonate a qualsiasi ora del giorno (e della notte), le intimazioni “fittizie” e le pressioni di ogni tipo per indurre i debitori a saldare quanto dovuto.

Tali comportamenti sono non soltanto esclusi dal dettato legislativo vigente ma, in passato, hanno provocato danni e tragedie, come quello di Dario Casotto che non reggendo la pressione degli agenti di recupero crediti, si tolse la vita per un debito di 40mila euro.

L’on. Giorgia Meloni, firmataria della proposta con l’on. Walter Rizzetto, insieme all’intero gruppo parlamentare di FDI, è determinata ad “impedire che altre famiglie subiscano lutti simili” e che i debiti possano essere pagati “con una riscossione più umana e più etica”.

 

Category: Costume e società, Cronaca, Cultura, Politica

Lascia un commento