I POLIZIOTTI DELLA QUESTURA DI LECCE TROVANO I RESPONSABILI DI TRE FURTI E DI UN’ ESTORSIONE

| 12 novembre 2016 | 0 Comments

(g.m.)______Agenti della Squadra Mobile e della Polizia Ferroviaria della Questura di Lecce in azione in città e dintorni in tre distinte operazioni.

Questa mattina un uomo di 41 anni, di Bari, è stato arrestato in flagranza per furto aggravato di un cellulare commesso all’interno dei locali parrocchiali della Chiesa del “ Sacro Cuore” di viale Gallipoli.

Era stato rubato al parroco, alla sua scrivania, in un momento in cui si era alzato.

Il responsabile è stato bloccato poco dopo sui binari della stazione mentre saliva su un treno in partenza.

Sempre per il furto di un telefonino, rubato dalla borsa di una commessa di un negozio, ieri pomeriggio è finito in nuovi guai un uomo di 45 anni di Lecce. Identificato grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza e rintracciato, ha candidamente raccontato ai poliziotti di averlo già ‘venduto’ a un giovane Marocchino, per 30 euro, e, messo alle strette, giacché c’ era, ha confessato pure di essere il responsabile di un altro furto, quello di una carta postpay con cui aveva cercato di prelevare del denaro dalla postamat di un ufficio postale.

Denunciato, infine, per  tentata estorsione, sempre ieri, un altro Leccese, di 34 anni. Minacciandolo con una bottiglia di vetro, aveva cercato di farsi dare soldi da un automobilista, che aveva appena finito di parcheggiato l’ auto.

Category: Cronaca

Lascia un commento