BILLY E’ TORNATO LIBERO NELLA SUA SANTA ROSA

| 29 Novembre 2016 | 1 Comment

(f.g.)_____Billy, splendido meticcio, viveva libero a Santa Rosa, davanti al ‘Coni’, come tutti a Lecce chiamano il campo di atletica. Non dava fastidio a nessuno, anzi era da tutti ben voluto e accudito, vero e proprio cane di quartiere. Da quasi tutti. Qualcuno, infatti, si prese la briga di presentare un esposto ai Carabinieri in cui sosteneva che fosse pericoloso. Per questo, un mese fa fu accalappiato da un veterinario dell’ Asl, e portato al canile municipale, per essere sottoposto ad analisi.

Bene. L’ educatrice cinofila Federica Guido, alla quale l’ assessore Andrea Guido aveva affidato la questione, ha compiuto per giorni tutti gli esperimenti e le valutazioni del caso, anche con verifiche pratiche. Ed ecco cosa ha scritto, fra l’ altro, nella sua perizia: “…Il cane ha tenuto un comportamento coerente mostrando buona socialità ed autocontrollo anche in presenza di contatti umani invadenti…L’abbaiare, in ogni occasione, ha avuto il solo scopo di indicare il proprio territorio limitandosi a segnalarne il limite…Pertanto, alla luce di quanto sopra descritto, ritengo che il comportamento aggressivo emerso dalle denunce sia completamente estraneo al cane in questione e che non ci sono, quindi, controindicazioni alla reimmissione nel suo territorio”.

Bene, così questa mattina, in base al regolamento comunale che tutela anche il benessere degli animali, Billy è tornato a casa sua, al quartiere Santa Rosa, davanti al ‘Coni’, che presidia con costanza, e con affetto misto a solerte vigilanza, nei confronti dei tanti frequentatori.

 

Category: Costume e società, Cronaca, I nostri amici animali

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Annarosa Pellecchia ha detto:

    Felice del ritorno di Billy,ogni volta che passavo dal CONI pensavo a lui ed alla sua ingiusta reclusione. È un cane buono e che non ha mai dato fastidio a nessuno.
    Bentornato Billy!❤

Lascia un commento