IL GRANDE FREDDO / IL M5S ACCUSA IL PRESIDENTE MICHELE EMILIANO PER LA GESTIONE DELL’ EMERGENZA

| 8 gennaio 2017 | 3 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. Da Bari, il gruppo del M5S alla Regione Puglia ci manda il seguente comunicato______

Emiliano si dice “tutto sommato soddisfatto di come il dispositivo abbia funzionato”, lo vada a dire a tutti i pugliesi.

In questi giorni la Puglia ha dovuto e dovrà fare i conti con aerei e treni bloccati, strade bloccate, negozi fermi, scuole chiuse, medici e ammalati impossibilitati a spostarsi, tutto ciò per una allerta meteo annunciata da settimane che ha completamente immobilizzato la Puglia” così gli otto consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle intervengono in seguito ai pesanti disagi che la neve sta causando su tutto il territorio regionale. I cinquestelle chiedono ad Emiliano e alla sua giunta di relazionare in Consiglio regionale.

“Una situazione inaccettabile – dichiarano i pentastellati – di cui Emiliano e la sua giunta dovranno renderci conto in Consiglio regionale. Che fine hanno fatto le rassicurazioni di qualche giorno fa dell’assessore alla protezione Civile Antonio Nunziante? Assessore tra l’altro di cui non si ha alcuna traccia in queste dure ore”.

Il riferimento dei cinquestelle è alla nota diffusa dall’assessore Nunziante nella quale dichiarava che “il sistema della Protezione civile regionale è pronto ad affrontare la situazione” e che “Anche i Comuni sono stati avvisati della possibilità dell’arrivo di neve e per questo mi sento di tranquillizzare i cittadini perché finora stiamo tutti lavorando per affrontare e risolvere i problemi che dovessero presentarsi.”

“Possibile che il presidente Emiliano – proseguono – che nei giorni scorsi avrebbe dovuto coordinarsi con il Governo centrale e coordinare i suoi assessorati per preparare la Puglia ad affrontare una allerta annunciata, non abbia trovato altro modo che buttarla sul “volemose bene” per guadagnarsi qualche titolo di giornale, pubblicando il suo numero su Facebook.

Tra l’altro rispondendo malamente dal calduccio di casa sua con dei “Lei è una… non glielo dico” o “Stia a casa e non dia fastidio”, a quei pochi cittadini che si sono permessi di chiedergli spiegazioni in seguito agli enormi disagi costretti a subire.

Ma è questo il compito di un presidente di Regione? E’ per questo che i cittadini pugliesi lo pagano profumatamente ogni mese? Non dovrebbe piuttosto programmare la politica regionale per arrivare preparati ad affrontare situazioni come questa?

Anche di questo chiederemo conto in Consiglio. A tutti gli operatori e volontari che in queste ore stanno sfidando il freddo per aiutare i pugliesi – concludono i cinquestelle – sentiamo di mandare il nostro più sentito ringraziamento e augurio di buon lavoro.”

 

 

 

 

 

 

 

 

Alberto Claudio De Giglio

 

Responsabile Comunicazione M5S Puglia

 

 

Category: Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Comments (3)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Gruppo M5S Regione Puglia - tramite redazione ha detto:

    Il gelo continua e sono sempre più le domande che rimangono senza risposta. Mai come in queste ore le informazioni sia dalla prefettura che dalla protezione civile arrivano a tratti. I cinquestelle annunciano una interrogazione regionale finalizzata ad accertare tutte le eventuali responsabilità di chi avrebbe dovuto preparare e coordinare la gestione dei soccorsi dell’emergenza.

    “Innanzitutto – dichiarano gli otto consiglieri M5S Barone, Bozzetti, Casili, Conca, Di Bari, Galante, Laricchia e Trevisi – ci risulta che nonostante l’allerta meteo fosse stata annunciata da settimane, nei giorni precedenti l’unità di crisi della protezione civile non sarebbe neanche mai stata convocata. Di chi è la responsabilità di Emiliano o di Antonio Nunziateex prefetto e oggiAggiungi un appuntamento per oggi assessore alla Protezione Civile del “tranquilli siamo pronti ad affrontare la neve” in queste ore completamente scomparso? Si può sapere dov’è finito? E’ forse ancora in ferie?”.

    “Dal canto nostro – proseguono i pentastellati – continuiamo a ricevere e a gestire innumerevoli segnalazioni da tutta la Puglia dal Gargano al Salento. In alcuni comuni del Salento stiamo organizzando delle cisterne per portare acqua a famiglie isolate, abbiamo scritto ai sindaci dell’Alta Murgia chiedendo di mappare le abitazioni rurali per facilitare i lavori di ricognizione della protezione civile. Abbiamo già richiesto e auspichiamo un sostegno economico per agricoltori e allevatori colpiti duramente dal gelo.”

    “Ci sentiamo di ringraziare ancora una volta – concludono i cinquestelle – per l’ammirevole abnegazione cittadini, operatori e volontari delle forze dell’ordine e della protezione civile. Senza di loro sarebbe stato davvero impossibile far fronte al gelo.”

  2. Paolo Pellegrino, La Puglia con Emiliano - tramite redazione ha detto:

    Addossare colpe o puntare l’indice contro alcuni componenti della giunta regionale è, in questo momento, istituzionalmente scorretto. E invitiamo i colleghi del Movimento Cinque Stelle ad adoperarsi insieme a noi per dare risposte ai cittadini pugliesi, ancora oggi alle prese con disagi e comunità isolate.
    L’eccezionale ondata di maltempo ha messo in ginocchio tutta la regione e adesso non serve a nulla strumentalizzare il dolore e la disperazione dei nostri concittadini attaccando il governo regionale, e in particolare l’assessore alla Protezione Civile Antonio Nunziante, per mere finalità di propaganda politica.
    Le parole in questo momento non servono a nulla. Meno chiacchiere e più fatti concreti. I cittadini pugliesi ci chiedono questo”.

  3. Gruppo M5S Regione Puglia - tramite redazione ha detto:

    Constatiamo i molteplici risultati ottenuti grazie ad un semplice comunicato inviato ieri sera da noi otto consiglieri del Movimento 5 Stelle.

    Finalmente siamo riusciti a rassicurare tutti sulle condizioni dell’assessore alla protezione civile, che è finalmente riapparso, almeno sui giornali.

    Grazie al nostro intervento è stata richiesta, anche se tardivamente, l’unità di crisi dal presidente Emiliano. Forse se si fosse mosso tempo addietro per programmare la gestione di questa allerta meteo annunciata da settimane, si sarebbe potuto risparmiare la pubblicazione sui social di tutti questi selfie “cercalike” in giro per la Puglia e soprattutto avrebbe risparmiato un bel po’ di disagi seri a milioni di cittadini pugliesi.
    Ma forse sarebbe stata una trovata mediatica meno efficace: seguendo la sua pagina Facebook ormai non si capisce più se sia la pagina di un Presidente di Regione, di un inviato del National Geographic o di un supereroe della Marvel.

    Ci è dispiaciuto invece constatare come neanche il nostro intervento sia riuscito a compattare le forze politiche della maggioranza di centrosinistra che non sono riuscite neanche nell’impresa di scrivere un comunicato congiunto di replica alle nostre dichiarazioni, pur invocando al tempo stesso l’unità della politica regionale.

    Dal canto nostro continuiamo a lavorare silenziosamente (e senza selfie) insieme ai cittadini di tutta la Puglia che ci stanno contattando e con cui stiamo collaborando in queste ore.
    Ci auguriamo che anche i consiglieri di maggioranza possano impegnarsi uniti o meno, in tal senso. Ribadiamo la necessità di ottenere lo stato di calamità naturale e un sostegno per tutti gli agricoltori ed allevatori colpiti duramente dal gelo. Il nostro ringraziamento va a tutti i cittadini, operatori e volontari delle forze dell’ordine e della protezione civile che ancora una volta hanno saputo sopperire alle mancanze della politica.

Lascia un commento