DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 10 Gennaio 2017 | 0 Comments

ITALIA______
NOLA – ”Speriamo di non arrivare al punto di sabato – spiega un medico in uscita dall’ospedale – il 118 è stato allertato, ma le autoambulanze continuano ad arrivare. Per ora abbiamo pazienti sulle sedie e sulle barelle, nessuno fortunatamente a terra”. Della visita di questa mattina dei Nas, per ora, c’è riserbo assoluto, ma i medici tengono a precisare che nessuno degli utenti che arriva in ospedale ”è lasciato senza cure”. Resta difficile la situazione nel nosocomio Santa Maria della Pietà di Nola (Napoli). Sono state alcune foto pubblicate ieri su Facebook a documentare una situazione che mai ci saremmo immaginati nel nostro paese: pazienti attaccati a una flebo sdraiati sul pavimento, medici accovacciati su di loro per prestare le cure necessarie. E’ un pezzo d’Italia.  Molte delle persone arrivate in ospedale nelle ultime ore, hanno avuto problemi legati all’influenza, complice anche il freddo gelido di questi giorni, con ripercussioni sul sistema respiratorio. ”Assistiamo tutti – sottolineano i medici – facciamo quanto possibile, senza lasciare nessuno senza cure, perciò sabato si è arrivati al collasso. Arrivano persone da tutta la provincia di Napoli e di Avellino, siamo al limite. Non possiamo rimandare indietro gli utenti. Speriamo che la situazione migliori”.

ITALIA______
MESSINA – “Non è stato lui, hanno arrestato un innocente”. Così Ylenia Grazia Bonavera grida dalla sua stanza in ospedale, difendendo il fidanzato 24enne, accusato di averle dato fuoco e che si è costituito alla polizia di Stato. L’audio è riportato dal sito di Repubblica. Dalla Questura di Messina si apprende che la giovane ha chiesto di essere sentita urgentemente. La mamma di Ylenia: “Lei dice che non è stato Alessio” Ylenia “ha cercato di spegnere le fiamme con le mani, poi ha avuto la forza di chiamare la vicina di casa” che, a sua volta, ha avvertito il 118. A raccontarlo ai cronisti è Anna Giorgio, la mamma di Ylenia Grazia Bonavera, la 22enne a cui il fidanzato Alessio avrebbe dato fuoco dopo averla ricoperta di benzina. “Le ho detto di denunciarlo – dice ancora la donna – ma lei ora dice che non è stato lui… non lo so… ma se lui ora è in carcere vuol dire che ha fatto qualcosa. Voglio la verità”.

MONDO______
BRUXELLES – L’Alde chiude la porta in faccia al Movimento 5 stelle. Il capogruppo dell’Alleanza dei liberali e democratici europei, Guy Verhofstadt, ha annunciato la rinuncia all’alleanza con i pentastellati. “Sono arrivato alla conclusione che non ci sono sufficienti garanzie di portare avanti un’agenda comune per riformare l’Europa”, ha dichiarato l’ex premier belga, aggiungendo che “non c’è abbastanza terreno comune per procedere con la richiesta del Movimento 5 Stelle di unirsi al gruppo Alde”. “Rimangono differenze fondamentali sulle questioni europee chiave”.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento