banner ad

ANGELA CARLUCCIO GIÀ A CASA? MANCA SOLO UNA FIRMA DA PARTE DELLE OPPOSIZIONI PER AZIONARE LA “GHIGLIOTTINA” FINALE DELLA SFIDUCIA SULLA SINDACA

| 22 gennaio 2017 | 0 Comments

(G.A.)______
Era nell’aria una sfiducia bruciante nei confronti della Sindaca Angela Carluccio. Era nell’aria la volontà dei componemti della giunta e dell’opposizione di mandare a casa la prima cittadina, ma adesso il dado è quasi tratto.
Mauro D’Attis, consigliere comunale, ha firmato la sfiducia, una decisione congiunta a quella presa dal coordinatore provinciale di Forza Italia, Antonio Andrisano.

La mozione al vetriolo era partita dai due ex componenti della maggioranza Marika Rollo e Lino Luperti, intenzionati a convincere i colleghi più “pesanti” dell’organigramma comunale.
Sostanzialmente mancherebbe solo una firma a chiudere l’avventura Carluccio, ovvero quella della consigliera Elena Giglio, poichè ieri sera si trovava fuori città. Certo la sua posizione è chiara da tempo: “ghigliottinare” la leader brindisina.

Adesso la mozione sarà discussa e votata in consiglio comunale, se le firme dovessero essere riconfermate, come pare accadrà, salvo coupe de théatre, il consiglio verrà sciolto.

Portando all’atto diciassette firme dal notaio gli anti-Carluccio avrebbero raggiunto il loro obiettivo ormai sognato da mesi.

Luperti ha dato grosso assist ai suoi ex avversari, che ora diventano a sororesa alleati in questa lotta contro la Sindaca. Il governo cittadino è appeso a un filo e Brindisi scalda i motori per un eventuale nuovo voto: la primavera in arrivo sarà rovente.

Ecco l’atto formale di sfiducia delle opposizioni, che stanno per gettare la città marinara nel “panico” elettorale:

“Non abbiamo mai avuto dubbi sulla posizione di Forza Italia da assumere in Consiglio comunale a Brindisi rispetto alla fallimentare esperienza dell’Amministrazione Carluccio. Pur mandandola a casa a febbraio, avevamo proposto di guardare al turno elettorale del 2018 per consentire alla città di affrontare con più serenità la campagna elettorale e alle forze politiche e ai movimenti di selezionare meglio le loro proposte.”

“Per noi l’Amministrazione Carluccio ha fallito e deve andare a casa. Visto che non è  possibile evitare il voto immediato, non cambieremo comunque la nostra posizione che abbiamo ritenuto il dovere di discutere al nostro interno e con i colleghi dei gruppi che insieme a noi in questi mesi hanno fatto. La nostra posizione è quella dello scioglimento anticipato del Comune di Brindisi. Alla luce di tutte queste considerazioni comunichiamo che il capogruppo di Forza Italia Mauro D’Attis sottoscrive la proposta di mozione di sfiducia che coerentemente sosterrà nel Consiglio comunale che sarà convocato.”

Angelo Carluccio si appresta a conquistare un doloroso record: la Sindaca più rapida della storia brindisina, con un passo che farebbe arrossire addirittura il grande Pietro Mennea.

Category: Costume e società, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad